Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Cerfoglio: una saporita erba ricca di vitamine

Il cerfoglio è ricco di sostanze salutari, facile da coltivare a casa e può essere raccolto già dopo pochi giorni.

Il cerfoglio, proveniente dall'Asia occidentale e centrale, convince non solo per il suo sapore intenso. Fin dall'antichità era impiegato anche come pianta officinale per trattare bronchite, perdita di capelli e addirittura le lentiggini. Oltre all'elevato tenore di vitamine e minerali, il cerfoglio contiene anche sostanze dal lieve effetto antibiotico.

Un'esperienza di sapore

Con il suo aroma pungente e pepato, leggermente aspro, il cerfoglio consente di realizzare meravigliose combinazioni di sapori. Si abbina perfettamente con:

  • Formaggio erborinato
  • Uova
  • Pesce grasso
  • Pompelmo
  • Pollo
  • Patate
  • Frutti di mare
  • Arance
  • Pastinaca
  • Barbabietola

Una verdura saporita sul davanzale

Esistono vari tipi di cerfoglio: si tratta infatti di una denominazione generica per diverse piante. Oltre al crescione, probabilmente la variante più famosa, ci sono anche il crescione d'acqua e il nasturzio. Generalmente se ne mangiano le foglie verdi.

Questo vegetale non è molto esigente e può essere coltivato anche su ovatta o carta da cucina. Germoglia e cresce molto velocemente: si può raccogliere già dopo un paio di giorni. Durante l'inverno può quindi essere sistemato in casa, sul davanzale. All'aperto il periodo di raccolta comincia in primavera e termina in autunno.

Un perfetto integratore alimentare

Il cerfoglio colpisce per il suo elevato contenuto di vitamina C, che contribuisce fra l'altro alla formazione del tessuto connettivo e delle ossa. Notevole è anche il tenore di acido folico e altre vitamine del gruppo B. Sono inoltre presenti potassio, ferro e calcio. Il ferro ha un ruolo importante nella formazione del sangue, mentre il potassio è essenziale per la stimolazione di muscoli e nervi.

Soprattutto i germogli sono delle vere bombe nutritive: sono un perfetto integratore alimentare, in particolare in inverno, quando frutta e verdura fresche sono più scarse. Il sapore deciso e pungente del cerfoglio è dovuto ai glucosinolati. (continua a leggere qui di seguito...)

Verdure ed erbe aromatiche: sane e gustose

Un aiuto versatile in cucina

Il cerfoglio è particolarmente apprezzato per guarnire panini imbottiti o in insalata. Il crescione d'acqua è ottimo anche da solo. Con il cerfoglio si possono inoltre preparare straordinarie zuppe, con brodo, panna o yogurt.

In Italia il crescione d'acqua è usato per insaporire il minestrone o altre zuppe a base di verdure, mentre in Francia il cerfoglio viene servito con la crema di patate. Nella sua patria, l'Asia, questa verdura è spesso abbinata allo zenzero con il pesce.

galerie-1-gartenkresse.jpg
galerie-1-gartenkresse.jpg

Crescione

Il crescione è forse la variante più famosa. Ha foglie più piccole e delicate rispetto al crescione d'acqua e un gusto più pungente. In cucina se ne usano soprattutto i germogli, serviti in insalata oppure mescolati con quark o formaggio fresco da spalmare sul pane.

galerie-2-brunnenkresse.jpg
galerie-2-brunnenkresse.jpg

Crescione d'acqua

Il crescione d'acqua, o crescione acquatico, è una verdura delicata. Possiede un sapore fresco leggermente pungente ed è impiegato spesso per zuppe e insalate. Risulta particolarmente saporito anche in abbinamento agli spinaci crudi.

galerie-3-kapuzinerkresse.jpg
galerie-3-kapuzinerkresse.jpg

Nasturzio

Il nasturzio ha fiori meravigliosi, spesso impiegati come decorazione commestibile. Le sue giovani foglioline possono essere usate per insaporire le insalate. In medicina, il nasturzio è sfruttato per la sua azione antibatterica, per esempio nel trattamento delle infiammazioni della vescica.

di Claudia Vogt,

pubblicato il 28.03.2018


Potrebbe interessarti anche: