Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Il nutriente «Pane del deserto»

I podisti nutrono una predilezione per lui, i tennisti pure: il dattero. Quanto di buono contiene il frutto e cosa si può preparare di buono con lui.

Il dattero, soltanto un dolce spilluzzicamento? Assolutamente no. È pur vero che è ricco di fruttosio e glucosio e quindi ha tante calorie. Questi zuccheri vengono assorbiti velocemente dall'organismo, alzano la glicemia e quindi sale anche il livello di insulina. In questa fase è impedita la decomposizione dei grassi. L'abbassamento relativamente veloce del livello di insulina può poi provocare attacchi di bulimia. Ma è anche vero che il dattero è pieno zeppo di cose salutari. Ad esempio sostanze minerali quali il potassio, il calcio, il magnesio, il fosforo e il ferro.

Inoltre, il «pane del deserto» contiene le vitamine A, B1, B2, B6, la niacina, l'acido folico e poca vitamina C. Le fibre contenute nei datteri sono sane per la digestione. Sono impiegate frequentemente nei casi di costipazione.

dattel-zweig.jpg
dattel-zweig.jpg

Centinaia di tipi

Il dattero cresce su alberi alti fino a 30 metri, la palma da dattero. La produzione di datteri di questa pianta, che può raggiungere facilmente i 100 anni, inizia a partire dal 10° anno. Un albero può produrre fino a 100 kg di frutti, tuttavia soltanto ogni due anni. Ne esistono alcune centinaia di tipi.

dattelpalme.jpg
dattelpalme.jpg

Proviene dall'Oriente

La palma da datteri è indigena nell'area che va dall'Africa settentrionale fino al Pakistan. I maggiori paesi produttori sono l'Egitto, l'Iran e l'Arabia Saudita. Pare che nell'area araba, le persone affette da leggeri problemi di addormentamento mangino qualche dattero la sera.

datteln-korb.jpg
datteln-korb.jpg

I frutti essiccati

I datteri freschi sono sul mercato nei mesi invernali, da settembre fino a gennaio. I frutti essiccati - contengono ancora una quota di umidità del percento - sono disponibili tutto l'anno.

datteln.jpg
datteln.jpg

Ecco come conservarli

I datteri freschi si conservano al meglio in frigorifero. Dovrebbero essere consumati in pochi giorni. I datteri essiccati invece si mantengono fino a un anno in luoghi scuri e asciutti.

Centinaia di tipi

Il dattero cresce su alberi alti fino a 30 metri, la palma da dattero. La produzione di datteri di questa pianta, che può raggiungere facilmente i 100 anni, inizia a partire dal 10° anno. Un albero può produrre fino a 100 kg di frutti, tuttavia soltanto ogni due anni. Ne esistono alcune centinaia di tipi.

100g di datteri secchi contengono:

Energia

276 kcal

Grasso

0,5 g

di cui acidi grassi saturi

0 g

Carboidrati

65.1 g

di cui zucchero

65.1 g

Fibre

8.7 g

Proteine

1.9 g

Potassio

650 mg

Calcio

63 mg

Fosforo

57 mg

Vitamina B2

73 μg

Pubblicato il 13.04.2018,

di Rüdi Steiner


Potrebbe interessarti anche: