Chiudi

Vuoi vivere più sano?

I mandarini: una dolce e aspra riserva di energia

Le giornate si accorciano e le temperature scendono. È tempo di golosità dolci e nutrienti: è di nuovo stagione di mandarini!

I mandarini venivano coltivati già migliaia di anni fa in Asia. La prima citazione certa di questo frutto risale al XII secolo a.C. Introdotto in Europa nel XIX secolo, viene coltivato prevalentemente nelle regioni del Mediterraneo. Questo agrume appartiene alla famiglia delle Rutacee, matura da novembre a febbraio e proviene esclusivamente dai paesi esteri.

Ecco cosa contiene il mandarino

A rendere dolce il mandarino è il fruttosio: un mandarino contiene in media circa 10 grammi di questo carboidrato. Lo zucchero è una fonte di energia rapidamente disponibile. Come tutti gli altri agrumi anche il mandarino è ricco di vitamina C. Ne basta uno per coprire un terzo del fabbisogno giornaliero di questo importante nutriente.

La vitamina C contribuisce al funzionamento del sistema immunitario, facilita l’assorbimento del ferro nel sangue e aiuta a prevenire lo stress ossidativo delle cellule. Oltre a ciò, per il nostro sistema immunitario sono importanti anche un'alimentazione variata e bilanciata e uno stile di vita sano. Le sostanze fitochimiche secondarie contenute nel mandarino, in particolare i carotenoidi e i flavonoidi, fanno di questo frutto una golosità dolce e nutriente.

Se conservati in condizioni ottimali i mandarini si mantengono freschi per un paio di settimane. Il consiglio è di conservarli in un luogo fresco e protetto dal gelo e mai vicino alle mele. A temperatura ambiente si seccano rapidamente e perdono l’aroma. Se la buccia è verde non significa necessariamente che il frutto non sia pronto per essere consumato. A volte il colore non è quello che ci si aspetterebbe, ma il sapore è comunque ottimo.

Ecco come il mandarino diventa un protagonista in cucina

Gusto

I mandarini vantano un aroma intenso e inconfondibile. Di tutti gli agrumi sono quelli ad avere il gusto più dolce. In cucina sono poliedrici e si lasciano abbinare meravigliosamente ai gusti più diversi.

  • Indivia
  • Cicorino rosso
  • Noci
  • Noce di cocco
  • Ceci
  • Mele
  • Formaggio di capra
  • Anatra

I mandarini vengono trattati con diversi additivi chimici che li proteggono dalle muffe e dal disseccamento. Quando si toglie la buccia queste sostanze possono depositarsi sulle mani. È quindi consigliabile sciacquare il frutto con acqua tiepida e lavarsi le mani con il sapone sia prima che dopo averne toccato la buccia. Questa avvolge la polpa senza aderirvi completamente e si stacca con facilità.

In cucina il mandarino impreziosisce molti piatti. Grazie al suo aroma delicato e al sapore moderatamente aspro si abbina perfettamente con il pesce, ad esempio in una marinata. Questo delizioso agrume è inoltre ottimo con i frutti di mare. Il mandarino aggiunge un tocco di classe anche ai piatti autunnali, come ad esempio la selvaggina con sugo al mandarino, l’insalata di radicchio con i porcini, i mandarini e noci. 

(Continua a leggere qui di seguito...)

Per saperne di più sugli agrumi

Tutto sul tema

Tabella dei valori nutrizionali

 

 

Per 100 g di prodotto crudo

Per porzione = 120 g

Percentuale di copertura del fabbisogno giornaliero con una porzione 

Valore energetico

47 kcal 56 kcal  

Proteine

0,7 g 0,8 g  

Carboidrati

10 g 12 g  

Fibre alimentari

1,4 g 1,7 g 6%

Grassi

0,2 g 0,2 g  

Vitamina A

26 µg 31 µg

3% per uomini
4% per donne

Betacarotene

158 µg

190 µg

Ancora nessun valore di riferimento

Vitamina B1 (tiamina)

0,1 mg 0,12 mg

10% per uomini
12% per donne

Vitamina B2 (riboflavina)

0,03 mg 0,04 mg

3% 

Vitamina B6 (piridossina)

0,05 mg 0,06 mg

4% per uomini
5% per donne

Niacina 0,34 mg 0,41 mg

3%

Folati

18 µg 21 µg

7%

Vitamina C

36,7 mg 44 mg

40% per uomini
46% per donne

Vitamina E

0,55 mg 0,66 mg

5% per uomini
6% per donne

Potassio

150 mg  

180 mg

5%

Calcio

33 mg 40 mg

4%

Magnesio

11 mg 

13 mg

4%

Fosforo

15 mg 18 mg

3%

Ferro 0,4 mg 0,5 mg

5% per uomini
3% per donne

Zinco 0,1 mg 0,12 mg

1% per uomini
2% per donne


Fonte: Banca dati svizzera dei valori nutritivi

di Claudia Vogt,

pubblicato in data 19.11.2019, modificato in data 01.10.2020


Potrebbe interessarti anche:

Dimagrire, ritrovare la forma, vivere più sani? Avvia ora un programma e vinci

Comincia ora
geschenkkarte-gelb.jpg