Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Melagrana: che qualità ha?

Alla melagrana, il frutto degli dei, si attribuiscono diverse proprietà benefiche per la salute. Ti sveliamo come sgranarla nel modo giusto, cosa contiene al suo interno e quali sono i potenziali effetti sulla salute.

La storia della melagrana risale a circa 5000 anni fa, dunque è difficile stabilirne con certezza la provenienza esatta. Si presuppone però che in origine sia nata nella zona tra l’Asia occidentale e centrale. La melagrana è un frutto dall’alta carica simbolica che trova menzione già nella Bibbia, in cui si narra che conterrebbe 613 noccioli: esattamente tanti quanti le leggi dell’Antico Testamento. Ma il frutto ha un ruolo importante e costante anche nella mitologia greca e nel Medioevo cristiano: da un lato come cibo degli dei, dall’altro come simbolo di potere e delle virtù dei sovrani, disegnato sugli stemmi e nei dipinti.

Cosi cresce la melagrana

Il melograno appartiene alla famiglia delle Litracee ed è un albero sempreverde. Può raggiungere un’altezza che va dai 5 agli 8 metri e un’età di qualche centinaio di anni. Il frutto ha le dimensioni di una mela e un colore che va dal giallo-verde al rosso, a seconda della provenienza. La parte interna della melagrana è suddivisa da piccole membrane che formano le cosiddette cavità polispermali, in cui si trovano in tutto circa 400 semi di forma prismatica e della grandezza di un pisello. Questi ultimi rappresentano la parte commestibile. I semi contengono i noccioli.

Come estrarre bene i semi

Gusto

La melagrana è dolce e asprigna al tempo stesso. Conferisce un tocco esotico a ogni piatto.

  • Ananas
  • Melanzana
  • Bulgur
  • Indivia
  • Fragola
  • Cetriolo
  • Pompelmo
  • Agnello
  • Pollo
  • Curry
  • Noce di cocco

Grazie alla sua buccia spessa e coriacea, la melagrana si conserva per diverse settimane. Ma bisogna fare attenzione ai semi: le macchie sui vestiti sono estremamente difficili da rimuovere. Se però si mette il frutto tagliato a metà su un tagliere e si colpisce la buccia con un cucchiaio di legno per far staccare i semi, le macchie non l’avranno vinta.

Un’alternativa è dividere la melagrana a metà in una ciotola d’acqua: mentre i semi si depositano sul fondo, la buccia rimane in superficie. I semi sono spesso usati come decorazione per dolci, ma grazie al loro sapore dolce e acidulo si adattano bene anche ai piatti di selvaggina.

Scopri squisite ricette con la melagrana

Dall’autunno a Natale

La stagione principale delle melagrane va da settembre a dicembre. In questo periodo il frutto viene raccolto nei principali paesi produttori del Vicino e Medio Oriente e dell’area del Mediterraneo. Il melograno non viene piantato in Svizzera poiché per prosperare la specie necessita di un clima tropicale o subtropicale.

Meno vitamina C di quanto si pensi

Le melagrane contengono potassio, ferro e vitamina B, mentre il loro contenuto di vitamina C è minore di quanto non dica la saggezza popolare. Per un adulto, il fabbisogno giornaliero di vitamina C si aggira tra i 95 e i 110 milligrammi. Questo viene coperto, ad esempio, da 65 grammi di peperoni oppure 200 grammi di arance, oppure anche da 1400 grammi di melagrane, che contengono 7 milligrammi di vitamina C ogni 100 grammi. 

La frutta locale, quindi, non ha nulla da invidiare alla melagrana. Non sono dimostrati nemmeno gli effetti che le vengono attribuiti, come alleviare i disturbi cardiovascolari, aumentare la potenza sessuale e abbassare la pressione arteriosa.

(Continua a leggere qui di seguito...)

Altre idee con la frutta per te

Tabella dei valori nutritivi

 

 

Per 100 g, cruda

Per porzione = 120 g di melagrana cruda

Percentuale di copertura del fabbisogno giornaliero con una porzione

Valore energetico

78 kcal 94 kcal  

Proteine

4,0 g 4,8 g  

Carboidrati

64 g 76,8 g  

Fibre alimentari

4 g 4,8 g 16%

Grassi

5 g 6 g

 

Vitamina A 7 µg 8 µg

1% per uomini
1% per donne

Betacarotene

40 µg

48 µg

Ancora nessun valore di riferimento

Vitamina B1 (tiamina)

0,05 mg 0,06 mg

5% per uomini
6% per donne

Vitamina B2 (riboflavina)

0,02 mg 0,02 mg

2% per uomini
2% per donne

Vitamina C

7 mg 8 mg

8% per uomini
9% per donne

Potassio

220 mg   

264 mg

7%

Calcio

8 mg 10 mg

1%

Magnesio

3 mg 

4 mg

1% per uomini
1% per donne

Fosforo

17 mg 20 mg

3%

Ferro 0,5 mg 0,6 mg

6% per uomini
4% per donne

Zinco 0,23 mg 0,28 mg

3% per uomini
4% per donne

Fonte: Soucie Fachmann Kraut

di Claudia Vogt,

pubblicato in data 15.09.2017, modificato in data 14.10.2020


Potrebbe interessarti anche:

Dimagrire, ritrovare la forma, vivere più sani? Avvia ora un programma e vinci

Comincia ora
geschenkkarte-gelb.jpg