Intolleranza all'istamina

Arrossamenti cutanei, vertigine, tachicardia, raffreddore cronico: i sintomi di un’intolleranza all’istamina sono aspecifici ed estremamente variabili. I fattori critici sono gli alimenti sottoposti a un lungo processo di stagionatura.

L'intolleranza all'istamina è un disturbo del quale ancora non di conosce la causa precisa. Presumibilmente l'intolleranza all'istamina è generata (oltre che da altri fattori) da uno squilibrio tra la presenza di istamina e l'attività limitata degli enzimi che la eliminano: diaminossidasi (DAO) e istamina N-metiltransferasi (HNMT). O in breve: vi è uno squilibrio tra la presenza e l'eliminazione di istamina.

I sintomi sono generici e molto vari:

  • arrossamenti improvvisi della cute (flush), prurito
  • disturbi digestivi come nausea, vomito, diarrea, dolori addominali
  • calo della pressione, vertigini, palpitazioni
  • Nelle donne: dolori mestruali
  • naso che cola, raffreddore cronico
  • mal di testa, emicrania
  • occhi arrossati, labbra gonfie

L'istamina è un ormone prodotto dal nostro corpo. Senza istamina non potremmo vivere. Tuttavia, l'istamina è anche una sostanza prodotta quando gli alimenti vegetali o animali maturano (o deperiscono). Gli alimenti soggetti a un lungo processo di maturazione contengono molta istamina (o la cosiddetta ammina biogena) e devono essere evitati in caso di intolleranza all'istamina. Non devono essere consumati nemmeno i cosiddetti liberatori di istamina: si tratta di alimenti che sono in grado di liberare l'istamina immagazzinata nell'organismo. 

La Migros non ha in assortimento prodotti speciali poveri di istamina. Nell'ampio assortimento della Migros vi sono tuttavia molti prodotti adatti a essere consumati anche in caso di intolleranza all'istamina.

Altre informazioni

Pubblicato il 28.06.2017


Potrebbe interessarti anche: