Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Le barrette aiutano?

Quando lo stomaco brontola prima o dopo l'allenamento, oppure semplicemente durante la giornata, molti ricorrono alle barrette. Pia Teichmann, nutrizionista di Migros iMpuls, ci svela chi ne trae beneficio e a cosa prestare attenzione.

Signora Teichmann, per chi sono indicate le barrette per lo sport?

In genere, gli sportivi dilettanti non hanno bisogno di prodotti particolari per lo sport poiché, alimentandosi in modo equilibrato, il fabbisogno nutrizionale è coperto. Nel loro caso, la barretta è più un dolciume che altro. Le barrette sportive hanno più senso se si fa molto sport durante la settimana o si praticano lunghe sessioni sportive. O se si partecipa a una gara. Le barrette sono pratiche perché non sono ingombranti, sono pronte all'uso, non devono essere conservate al fresco e si possono mangiare anche in movimento. Inoltre si può averne sempre qualcuna di scorta.

Quali barrette sono indicate per gli sportivi?

Dipende molto dal tipo di sport e dall'obiettivo che ci si pone. In linea di massima si può dire che prima degli sport di resistenza o durante il recupero sono più indicate le barrette ricche di carboidrati che forniscono molta energia; quelle ricche di proteine sono più indicate dopo un allenamento della forza per aumentare la massa muscolare.

Qual è la differenza tra una barretta per lo sport e una semplice barretta per lo spuntino di metà mattina?

Le normali barrette per lo spuntino consistono soprattutto di cereali, zucchero e altri ingredienti, come frutta secca o cioccolato, e contengono meno proteine delle barrette per lo sport. Le barrette sportive, per esempio, sono suddivise in barrette energetiche, barrette proteiche e barrette iperproteiche. Le prime sono ricche di carboidrati; le seconde contengono sia carboidrati sia proteine, e le ultime contengono molte proteine ma pochi carboidrati.

Cos'altro è adatto come spuntino prima di praticare sport?

È sconsigliato mangiare abbondantemente a ridosso dell'attività sportiva. La scelta di mangiare prima di fare sport è soggettiva: alcuni non riescono ad allenarsi se hanno mangiato qualcosa, mentre altri devono mettere qualcosa sotto i denti prima per riuscire ad essere attivi. La cosa importante è ascoltare il proprio corpo! Per esempio, si può fare uno spuntino prima dell'attività sportiva con una banana o del pane bianco con marmellata. Andrebbe inoltre verificato se si tollerano i latticini durante lo sport. Se è così, si può anche mangiare uno yogurt naturale, un quark naturale o un panino con il formaggio, che sono anche indicati come spuntino dopo lo sport.

Quante barrette per lo sport si dovrebbero mangiare al giorno?

Una dieta bilanciata a base di cibi freschi e non raffinati non va sostituita con le barrette per lo sport. Inoltre, si deve fare attenzione alle calorie e al contenuto di zucchero delle barrette, per far quadrare il bilancio energetico alla fine della giornata. Se necessario, si può usare il calcolatore del fabbisogno calorico per valutare meglio la situazione. Inoltre, è importante fare caso a ciò che fa bene alla propria digestione. Le barrette ricche di fibre, quelle con un alto contenuto di fruttosio e quelle con i sostituti dello zucchero, come lo xilitolo o il sorbitolo, possono causare ad alcune persone movimenti intestinali o diarrea.

(continua qua sotto)

Prova le barrette

Barrette fatte in casa

Chi ama gli esperimenti culinari può fare le barrette fatte in casa. «Il vantaggio è che si possono sempre variare gli ingredienti e adattarli al proprio gusto e alla propria digestione», riferisce la nutrizionista Pia Teichmann.

Per esempio, prova la ricetta per le barrette di granola iMpuls, totalmente priva di zucchero bianco. Oltre ai fiocchi ai 5 cereali, contengono anche frutta secca, mandorle, fiocchi di cocco, semi di zucca e bacche di goji.

Anche i cupcake ai fiocchi d'avena, i rombi all'albicocca, i banana bread muffin o le power ball energetiche sono adatti per uno spuntino.

Tuttavia, ci si deve assicurare che gli spuntini fatti in casa siano digeribili quando si fa attività sportiva. Infatti, a seconda della predisposizione individuale, la frutta secca può risultare difficile da digerire.

Blévita, uno snack classico che può essere fatto anche in casa, è solitamente ben tollerato. Scopri di più nel video. Su Migusto si trovano altre ispirazioni che guidano nella preparazione di favolosi spuntini.

Prova le barrette

Potrebbe interessarti anche

di Ringier Brand Studio / Cilgia Grass,

pubblicato in data 07.10.2021, modificato in data 13.10.2021


Potrebbe interessarti anche:

Dimagrire, ritrovare la forma, vivere più sani? Avvia ora un programma e vinci

Comincia ora
geschenkkarte-gelb.jpg