Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Tra muscoli pompati e alimenti proteici

Bicipiti tonici e addominali scolpiti sono la massima aspirazione di molti giovani uomini. Ma allenamenti estremi e integratori specifici fanno bene alla salute in fase di crescita?

A 15 anni, Robin (nome di fantasia) ha iniziato improvvisamente a dedicarsi a sessioni di allenamento intense: quasi tutte le sere, l’appuntamento fisso con gli amici era in sala pesi. In più, guardava video di body building su YouTube. Pian piano, il suo tronco ha iniziato a prendere forma: l’adolescente, divenuto così nel frattempo super muscoloso, amava esibire i suoi bicipiti e addominali indossando magliette aderenti.

«Mio figlio era come ossessionato dal culturismo», riferisce la madre. In più, Robin era sempre più attento a seguire una dieta proteica, consumando carne, uova e quark quasi quotidianamente. In più, si procurava svariati integratori online: «Ben presto le confezioni hanno iniziato ad accumularsi in cucina», ricorda la madre di Robin. Oltre a vitamine in polvere, il ragazzo assumeva anche molte pillole bruciagrassi, vitamine, minerali e caffeina.

Gli anabolizzanti sono pericolosi

«A un certo punto ho iniziato a preoccuparmi», prosegue la signora zurighese. «Avevo già sentito che alcune sostanze potevano provocare gravi effetti collaterali o risultare addirittura letali.» In alcuni ambienti del culturismo, i cosiddetti anabolizzanti vengono consumati regolarmente per stimolare la formazione della massa muscolare in punti del corpo specifici. Gli ormoni sessuali maschili, tuttavia, possono causare acne, danneggiamenti al muscolo cardiaco, problemi di impotenza e infertilità. Per fortuna, tra i preparati consumati da Robin non rientravano questi ultimi.

(Continua a leggere qui di seguito…)

OK a un allenamento di potenza moderato

Il body building è molto in voga tra i giovani. Muscoli gonfi e scolpiti è uno dei miti maschili per eccellenza, ma anche molte ragazze desiderano silhouette ben definite. Ma tutto questo fa davvero bene? A partire da quale età sono indicati gli allenamenti di potenza? «In passato erano sconsigliati poiché considerati rischiosi per la crescita ossea», spiega Billie Josephine Stump, laureata in scienze sportive e dietista presso il Checkup Center Medbas di Zurigo.

Successivamente, tuttavia, è stato decretato che un allenamento di potenza moderato ed equilibrato può essere praticato e addirittura indicato dai 12 d’età anni in su. I giovani necessitano però di un’assistenza professionale con esercizi adattati a loro: «I ragazzi non sono dei piccoli adulti», precisa la specialista. La maggior parte delle attrezzature non è destinata ai minorenni, se non con impostazioni speciali.

Total body anziché concentrarsi su singole zone

Altro aspetto importante: prediligere l’intero corpo anziché singole zone. La specialista raccomanda pertanto esercizi che sfruttano il peso corporeo. «Nel tempo, si può sempre aggiungere un manubrio.» Molto importante è inoltre non allenare solo alcuni muscoli in modo isolato, ma ragionare in un’ottica total body. Se, ad esempio, ci si concentra sulla muscolatura di petto e addome, occorre rinforzare anche il dorso, altrimenti si rischia il mal di schiena. E anche la forma fisica e la coordinazione non devono essere trascurate.

(Continua a leggere qui di seguito…)

Ulteriori informazioni su alimentazione e sport

Dossier sul tema

Troppe proteine fanno male alla salute

La dietista, poi, si mostra scettica nei confronti di polveri e barrette proteiche: «La maggior parte dei prodotti è piena di conservanti e zucchero o edulcoranti artificiali, e spesso addirittura anche di metalli pesanti.» Se si segue una buona dieta, i supplementi sono di fatto superflui, tranne nel caso di persone che soffrono di intolleranze alimentari e possono pertanto manifestare occasionalmente delle carenze. Oltre a uova, carne e latticini, anche tofu, legumi, frutta a guscio e prodotti integrali sono valide fonti proteiche.

I giovani devono assumere almeno 0,9 grammi di proteine per kg di peso, ma senza superare la soglia di 1,5 grammi. Una quantità eccessiva è nociva: le proteine in eccesso vengono utilizzate come fonte d’energia o smaltite attraverso i reni, affaticandoli. Nell’ambito di un’alimentazione equilibrata devono quindi rientrare anche fibre, grassi sani e carboidrati, conclude la Stump.

Sempre meglio dei videogame

Robin nel frattempo si allena presso un centro fitness serio, sotto la guida di un trainer esperto. Il non aver superato brillantemente la prova fisica per il servizio militare ha fatto sorgere qualche dubbio nel ragazzo, divenuto nel frattempo 18enne; pian piano, gli è risultato chiaro che un allenamento più completo è preferibile rispetto al solo potenziamento dei muscoli del tronco. La madre nel frattempo è fiduciosa che il figlio abbia trovato il giusto equilibrio; la moda del body building, d’altronde, può avere anche risvolti positivi: «È comunque sempre meglio che stare tutto il tempo seduti per i videogame.»

di Andrea Söldi,

pubblicato in data 10.03.2021, modificato in data 19.03.2021


Potrebbe interessarti anche:

La Migros si impegna contro il tumore al seno

Saperne di più
pink-ribbon.jpg0