Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Concedersi solo il meglio?

A volte la saggezza popolare ha ragione, a volte no. Soprattutto in tema di alimentazione, alcune credenze sono dure a morire. La sezione «Vero o falso?» ci aiuta a fare chiarezza. Oggi: concedersi solo il meglio?

Il motto: «Scelgo tutto ciò che mangio badando alla qualità. Bevo esclusivamente buon vino e cerco di mangiare alimenti non lavorati.» È una buona idea?

Condivido la scelta di puntare sulla qualità e su prodotti meno lavorati possibile. Quelli di qualità inferiore sono spesso anche molto lavorati. Per proporre prodotti a basso prezzo, i fabbricanti devono sovente risparmiare sulle materie prime e utilizzano quindi zuccheri e grassi malsani. È corretto anche badare al grado di lavorazione. Spesso i prodotti molto lavorati sono anche più calorici. Oltre a essere più ricchi di zuccheri e grassi, contengono anche meno sostanze preziose per l’organismo, come acqua, fibre o vitamine naturali. Va tuttavia detto che, per quanto riguarda la qualità e il grado di lavorazione, non sempre il prezzo è determinante. Bisogna quindi piuttosto tener conto delle indicazioni sulla produzione, sul contenuto e sulla composizione delle sostanze nutritive riportate sulla confezione.

di Susanna Heim


Potrebbe interessarti anche: