Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Bacche di goji: vitamine e principi attivi

Le asiatiche bacche di goji sono anche da noi uno dei superfood del momento. Perché tutti amano le bacche?

Il frutto è color corallo ed è lungo fino a due centimetri. Il succo è dolciastro, ricorda pomodori secchi e uva e ha un retrogusto leggermente acido. Secca, la bacca ha un sapore simile a un mix di uva sultanina, cranberry e fichi con una nota amara di fieno. Da un po’ di tempo le bacche di goji, ovvero i frutti del Lycium barbarum, sono considerate anche qui da noi un potente concentrato di vitamine con azione antinvecchiamento.

Un successo grazie a Hollywood

Le bacche di Goji sono effettivamente «il frutto conosciuto più salutare», come sostiene il ricercatore americano e autore prof. dr. Earl Mindell? Come spesso accade, sono state le star di Hollywood a rendere popolari questi frutti rossi. I ricercatori hanno rilevato in questo piccolo frutto le vitamine C, B1, B2 e B3, nonché importanti minerali come ferro, rame, magnesio o calcio. Inoltre sono stati osservati anche amminoacidi (unità costitutive delle proteine) e speciali polisaccaridi (amido). (Continua a leggere qui di seguito...)

Per saperne di più sul Superfood

Buon profilo nutrizionale

Gusto

Le bacche di goji sono dolci, acidule e asprigne al tempo stesso. Il loro sapore è una via di mezzo tra quello della ciliegia e quello del cranberry. Sono perfette in numerose ricette.

  • Yogurt
  • Müesli
  • Formentino/Insalata di campo
  • Zucca
  • Spinaci
  • Cioccolato
  • Lampone
  • Ciliegia

Benefici per la salute sono anche altre sostanze contenute, come caroteni – per esempio il betacarotene, che forma la vitamina A nel corpo – e l’acido ellagico. Tuttavia, mancano ancora studi che ne provino l’efficacia. «Il profilo nutrizionale delle bacche di goji è piuttosto buono», afferma la nutrizionista Pia Teichmann, che prosegue: «Ma anche frutti di bosco come lamponi, mirtilli, ribes nero e molti altri contengono concentrazioni simili di queste sostanze».

Il fascino dell’esotico

In generale tutte le bacche rafforzano il nostro sistema immunitario e svolgono un'azione anti-age. Ma le bacche di goji esercitano il fascino del cibo esotico. La principale zona di coltivazione di queste solanacee è la provincia di Ningxia, nella Cina centrale. L’arbusto è comune anche nella Mongolia interna e in Tibet. Questa pianta viene impiegata già da tempo nella medicina tradizionale cinese. È considerata un ricostituente e viene utilizzata anche per rafforzare la resistenza mentale.

Goji come tisana o sostituto del dessert

La pianta è resistente al freddo e si può coltivare anche in giardino. Quando l’arbusto non produce bacche mature, se ne possono utilizzare le foglie per preparare una tisana. La bacca di goji si abbina bene alle bacche locali (surgelate durante l’inverno) nello yogurt (naturale), nel birchermüesli oppure, secche, come sostituto del dessert. La pianta cresce bene in giardino non solo in Cina, ma anche qui da noi.

Tabella dei valori nutritivi

 

Per 100 g, prodotto secco

Per porzione = 40 g di bacche di goji secche

Percentuale di copertura del fabbisogno giornaliero con una porzione 

Valore energetico

349 kcal 140 kcal  

Proteine

14,3 g 5,7 g  

Carboidrati

77,1 g 30,8 g  

Fibre alimentari

13 g 5,2 g 17%

Grassi

0,4 g 0,2 g  
Vitamina C 48 mg 19 mg 18% per uomini
20% per donne
Calcio 190 mg 76 mg 8%
Ferro 6,8 mg 2.72mg

27% per uomini
18% per donne

Fonte: USDA National Nutrient Database for Standard Reference Legacy Release; Basic Report:  09110, Goji berries, dried

di Petra Koci,

pubblicato il 13.12.2019


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter e vinci una carta annuale di Fitness nel valore di 1420 Fr.

Vai all'iscrizione