Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Carina Portner si concede un anno di tempo

Alla fine del programma «weight management» Carina Portner, 26 anni, vuole premiarsi con un paio di pantaloni taglia 38.

carina-portrait.jpg
carina-portrait.jpg

«Lo stimolo più importante per me è l’idea di sentire che i vestiti mi stanno di nuovo larghi. Ma la motivazione più forte è vedere la bilancia che indica un peso sempre più basso», racconta la giovane donna, impiegata come responsabile di un ufficio fatturazione. Per lei l’alimentazione non è determinante; la cosa più importante è fare movimento: «Se non faccio sport, la bilancia non mostrerà cambiamenti.» Fino a circa 20 anni era magra come un grissino, racconta. Solo dopo ha iniziato ad accumulare chili di troppo e ora vuole liberarsene nel «duello» con sua sorella.

Perché hai deciso di dimagrire assieme a tua sorella?

Perché non mi sento bene così come sono. Farlo insieme è stata una decisione spontanea.

Il vostro è un lavoro di squadra o una concorrenza stimolante?

Io direi un lavoro di squadra.

Quanto tempo ti dai per raggiungere il peso ideale?

Un anno, pensando che prima ritrovo il mio vecchio peso meglio è. Al tempo stesso so bene di non essere certo ingrassata nel giro di un mese.

Sapere che le nostre lettrici e i nostri lettori ti stanno osservando mentre dimagrisci ti fa sentire sotto pressione?

No. Penso invece che qualcuno potrebbe sentirsi motivato a fare qualcosa per ritrovare il peso ideale.

Hai già provato a dimagrire in passato?

Ho già provato alcune diete, dalla «Dukan» alle «Slow Carb» e «Low Carb», per finire con la «Metabolic Balance». Tutte avevano lo stesso difetto: ricette troppo specifiche e ingredienti difficili da reperire. A un certo punto mi è passata la voglia.

Credi che tua sorella raggiungerà il suo obiettivo?

Sì, è una persona molto ambiziosa. Se vuole ottenere qualcosa è capace di perseguire i suoi obiettivi con molta tenacia.

di Silvia Schütz


Potrebbe interessarti anche: