Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

I benefici della cucina mediterranea

Che cos'è la cucina mediterranea e come si possono applicare i suoi principi nella vita quotidiana?

Nel tran tran quotidiano spesso i buoni propositi si dimenticano rapidamente. Vale anche per l'alimentazione. Dopotutto la professione, i figli, la famiglia e gli altri impegni quotidiani richiedono tempo e forze. Ciononostante bisognerebbe fare attenzione ad assumere tutte le vitamine e le sostanze nutritive di cui il corpo ha bisogno. Non è necessario un metodo molto rigoroso, anche perché consumare quantità o calorie esatte ogni giorno non è fattibile nel lungo periodo. Vari studi dimostrano però che un orientamento di massima è più che sufficiente se si punta sugli alimenti giusti.

«Il piatto sano»

piatto-sano
piatto-sano

Uno strumento affermato di tale semplificazione è il cosiddetto «piatto del mangiar sano» del dipartimento per l’alimentazione della rinomata Harvard School of Public Health: considera le più recenti scoperte nel campo delle scienze dell’alimentazione e può essere utilizzato facilmente a casa, alla mensa o al ristorante. «Fornisce solo una valutazione di massima, ma mostra in maniera chiara le proporzioni sul piatto ed è pertanto facile e veloce da applicare», afferma David Fäh, esperto di alimentazione e docente presso la scuola universitaria professionale di Berna.

(Continua a leggere qui di seguito...)

La cucina mediterranea

La dieta mediterranea è inoltre tradizionalmente naturale, varia e basata su alimenti freschi, stagionali e regionali poco trattati e preparati in maniera delicata con spezie ed erbe aromatiche fresche.

Frutta e verdura ipocaloriche

La cucina mediterranea si contraddistingue per l'abbondante quantità di frutta e verdura, che dovrebbero costituire circa la metà di una pietanza. «Più ce n'è e più il piatto è variopinto, più è sano», afferma David Fäh. Infatti nessun singolo frutto o verdura fornisce tutte le sostanze nutritive di cui il corpo ha bisogno. La frutta e la verdura contengono anche carboidrati, ma in compenso solo poche calorie. Inoltre sono ricche di fibre alimentari che possono favorire la digestione e la flora intestinale.

Spaghetti integrali come contorno

Anche la pasta o altre fonti di carboidrati non possono mancare in un tipico piatto mediterraneo. Se i carboidrati sono "buoni", ovvero provengono da cereali non troppo raffinati, non costituiscono un problema. Pure gli spaghetti sono benvenuti, se sono prodotti con cereali integrali. Il riso integrale, il pane integrale e la pasta integrale fanno parte della dieta quotidiana. Questi alimenti contengono vitamine, sali minerali e fibre alimentari; inoltre fanno aumentare il tasso glicemico più lentamente.

(Continua a leggere qui di seguito...)

Per saperne di più su un'alimentazione sana

Pesce e pollame

Nella regione del Mediterraneo si mangia spesso pesce. Anche il pollame è indicato. Se costituiscono circa un quarto di una pietanza, sono impiegati in modo ideale anche dal punto di vista nutrizionale. Pure le noci e i legumi contengono importanti proteine di origine vegetale. La carne rossa e i suoi derivati (pancetta, salsicce, ecc.) andrebbero consumati al massimo due volte alla settimana.

L’olio d’oliva fa bene!

Senza grasso in cucina si combina poco, ma devono essere i grassi giusti. Anche qui la cucina mediterranea funge da riferimento. Per cucinare e per condire l'insalata, i più indicati sono gli oli vegetali come l'olio d'oliva o quello di colza, nonché gli oli ricavati da noci e semi. Sono infatti poveri di grassi saturi, che sono meno utili per l'organismo.

di Andreas Grote,

pubblicato in data 06.12.2016, modificato in data 29.04.2021


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter e vinci un anno di acquisti per fr. 3'000

Vai all'iscrizione
geschenk-icon.jpg