10 super frutti per l'inverno

Bastano tre mandarini o due arance per coprire il fabbisogno giornaliero di vitamina C. E se ti piace variare, eccoti altre bombe di vitamina C.

mandarinen.jpg
mandarinen.jpg

Mandarino

Sostanze nutritive: betacarotene, vitamina B e vitamina C.

Provenienza: soprattutto Spagna e Marocco, ma anche Italia, Francia, Grecia e Cipro.

Varietà: satsuma (Citrus unshiu), delizioso (Citrus deliciosa), King (Citrus nobilis) e volgare (Citrus reticulata), a cui appartiene anche la clementina.

Gusto: dipende dalla varietà, di norma succoso e da dolce a dolce-acido. Particolarmente succose e dolci le clementine cherry provenienti dal sud della Cina.

pomeranze.jpg
pomeranze.jpg

Arancia amara

Sostanze nutritive: vitamina C.

Provenienza: Spagna, Italia, Francia, Stati Uniti, paesi tropicali e subtropicali, sud-est asiatico, India, Africa meridionale e orientale, America centrale e meridionale.

Gusto: tipicamente acida, non è adatta al consumo classico. L’industria la trasforma in marmellata, liquore (Grand Marnier, Cointreau, Curaçao, chinotto), limonata; la buccia viene utilizzata in pasticceria e anche in profumeria.

minneola.jpg
minneola.jpg

Minneola

Sostanze nutritive: vitamina C, betacarotene.

Provenienza: principalmente Israele, Cipro, Sud Africa, Uruguay, Argentina, Stati Uniti e Turchia. La minneola viene anche chiamata tangelo. È l'incrocio fra il pompelmo Duncan e il mandarino tangerino Dancy. Il colore varia da rosso-arancio a rosso, la buccia presenta una microporosità.

Gusto: la polpa con pochi semi o addirittura completamente senza semi è estremamente succosa e molto aromatica.

zitronen.jpg
zitronen.jpg

Limone

Sostanze nutritive: vitamina B e vitamina C.

Provenienza: i principali paesi produttori sono Stati Uniti, Italia, Spagna, Argentina, Egitto, Iran e Turchia.

Varietà: Verdelli, Verna, Eureka, Primofiori, Feminello.

Gusto: questo frutto straordinariamente succoso ha un sapore molto aspro. Di solito viene usato per cucinare, condire e decorare i piatti

limette.jpg
limette.jpg

Limetta

Sostanze nutritive: vitamina C.

Provenienza: il principale produttore di limetta gialla messicana è il Messico, mentre la varietà verde persiana è coltivata in Brasile, Stati Uniti e America centrale e meridionale.

Varietà: messicana o semplicemente limetta, limetta di Tahiti o persiana.

Gusto: questo piccolo frutto è molto succoso e acido (simile ai limoni, ma più fresco).

kumquat.jpg
kumquat.jpg

Kumquat

Sostanze nutritive: vitamina C.
Provenienza: in particolare Cina, Giappone, America settentrionale e meridionale, Africa settentrionale e meridionale e alcuni paesi del Mediterraneo.

Varietà: Meiwa, Nagami.

Gusto: si mangia con tutta la buccia rosso-gialla, ha un gusto per lo più dolce, a volte di arancia amara. Incroci con altri agrumi: Limequat, Citrangequat, Orangequat.

kaffirlimette.jpg
kaffirlimette.jpg

Combava o Kaffir lime

Sostanze nutritive: vitamina C.

Provenienza: cresce nel Sud-Est asiatico, in Africa e in America centrale.

Gusto: simile alla limetta, ma più intenso. Nella cucina thailandese le foglie sono usate come spezia.

orangen.jpg
orangen.jpg

Arancia

Sostanze nutritive: vitamina C.

Provenienza: cresce negli Stati Uniti, in Messico, in Cina, in India, in Spagna e in Italia.
Varietà: delle oltre 400 varietà esistenti, soltanto 20 finiscono sui nostri mercati.

Gusto: le arance navel sono giallo-oro, hanno una polpa succosa e dolce; le arance comuni sono utilizzate principalmente dall’industria; le arance rosse sono succose e molto gustose.

grapefruit.jpg
grapefruit.jpg

Pompelmo

Sostanze nutritive: vitamina C e potassio.

Provenienza: la produzione maggiore è negli Stati Uniti, seguiti da Israele, Cuba, Messico, Cipro, Turchia e Spagna.

Varietà: pompelmo bianco con polpa gialla; pompelmo rosa con polpa rossa.
Gusto: per lo più molto succoso e, a seconda della varietà, acido o agrodolce con una punta di amaro.

pomelo.jpg
pomelo.jpg

Pomelo

Sostanze nutritive: vitamina C e sostanze minerali.

Provenienza: oltre che nei paesi di origine, il pomelo cresce anche in Indonesia, Taiwan, Giappone, Cina e Israele.

Varietà: thailandese (frutti più piccoli), cinese e indonesiano (frutti più grandi).

Gusto: a seconda delle varietà, da dolce a dolce-acido fino ad acido o addirittura amaro.

Mandarino

Sostanze nutritive: betacarotene, vitamina B e vitamina C.

Provenienza: soprattutto Spagna e Marocco, ma anche Italia, Francia, Grecia e Cipro.

Varietà: satsuma (Citrus unshiu), delizioso (Citrus deliciosa), King (Citrus nobilis) e volgare (Citrus reticulata), a cui appartiene anche la clementina.

Gusto: dipende dalla varietà, di norma succoso e da dolce a dolce-acido. Particolarmente succose e dolci le clementine cherry provenienti dal sud della Cina.

Pubblicato il 15.12.2016


Potrebbe interessarti anche: