Il nutriente «Pane del deserto»

I podisti nutrono una predilezione per lui, i tennisti pure: il dattero. Quanto di buono contiene il frutto e cosa si può preparare di buono con lui.

Il dattero, soltanto un dolce spilluzzicamento? Assolutamente no. È pur vero che è ricco di fruttosio e glucosio e quindi ha tante calorie. Questi zuccheri vengono assorbiti velocemente dall'organismo, alzano la glicemia e quindi sale anche il livello di insulina. In questa fase è impedita la decomposizione dei grassi. L'abbassamento relativamente veloce del livello di insulina può poi provocare attacchi di bulimia. Ma è anche vero che il dattero è pieno zeppo di cose salutari. Ad esempio sostanze minerali quali il potassio, il calcio, il magnesio, il fosforo e il ferro.

Inoltre, il «pane del deserto» contiene le vitamine A, B1, B2, B6, la niacina, l'acido folico e poca vitamina C. Le fibre contenute nei datteri sono sane per la digestione. Sono impiegate frequentemente nei casi di costipazione.

dattel-zweig.jpg
dattel-zweig.jpg

Centinaia di tipi

Il dattero cresce su alberi alti fino a 30 metri, la palma da dattero. La produzione di datteri di questa pianta, che può raggiungere facilmente i 100 anni, inizia a partire dal 10° anno. Un albero può produrre fino a 100 kg di frutti, tuttavia soltanto ogni due anni. Ne esistono alcune centinaia di tipi.

dattelpalme.jpg
dattelpalme.jpg

Proviene dall'Oriente

La palma da datteri è indigena nell'area che va dall'Africa settentrionale fino al Pakistan. I maggiori paesi produttori sono l'Egitto, l'Iran e l'Arabia Saudita. Pare che nell'area araba, le persone affette da leggeri problemi di addormentamento mangino qualche dattero la sera.

datteln-korb.jpg
datteln-korb.jpg

I frutti essiccati

I datteri freschi sono sul mercato nei mesi invernali, da settembre fino a gennaio. I frutti essiccati - contengono ancora una quota di umidità del percento - sono disponibili tutto l'anno.

datteln.jpg
datteln.jpg

Ecco come conservarli

I datteri freschi si conservano al meglio in frigorifero. Dovrebbero essere consumati in pochi giorni. I datteri essiccati invece si mantengono fino a un anno in luoghi scuri e asciutti.

Centinaia di tipi

Il dattero cresce su alberi alti fino a 30 metri, la palma da dattero. La produzione di datteri di questa pianta, che può raggiungere facilmente i 100 anni, inizia a partire dal 10° anno. Un albero può produrre fino a 100 kg di frutti, tuttavia soltanto ogni due anni. Ne esistono alcune centinaia di tipi.

100g di datteri secchi contengono:

Energia

276 kcal

Grasso

0,5g

di cui acidi grassi saturi

0g

Carboidrati

65.1g

di cui zucchero

65.1g

Fibre

8.7g

Proteine

1.9g

Potassio

650mg

Calcio

63mg

Fosforo

57mg

Vitamina B2

73μg

Pubblicato il 13.02.2017,

di Rüdi Steiner


Potrebbe interessarti anche: