Chiudi

Vuoi vivere più sano?

L’acido folico non serve solo in gravidanza

L’acido folico è una vitamina essenziale, fondamentale per il funzionamento e la divisione cellulare. Tuttavia manca spesso nella nostra alimentazione. Cosa fare?

Quasi tutti abbiamo sentito nominare l’acido folico, ma ciononostante spesso è assente nella nostra alimentazione. Per questo è bene rispolverare le nostre conoscenze. L’acido folico è una vitamina del gruppo B (vitamina B9). È contenuto soprattutto in verdura, frutta, germi di grano e legumi. Gli alimenti più ricchi di acido folico sono elencati nella tabella in basso. I cibi con l’apposita etichetta contengono una dose supplementare della vitamina.

Comprare cibi freschi e consumarli velocemente

Fondazione Offensiva Acido Folico Svizzera

La  Fondazione si adopera per meglio informare la popolazione svizzera sulla rilevanza dell’acido folico, in collaborazione con oltre 40 partner – anche con Migros.

L’acido folico disponibile in natura è molto delicato. La quantità di vitamina diminuisce in caso di lunga conservazione, quando gli alimenti vengono riscaldati molto e tenuti al caldo e in parte si disperde nell’acqua di cottura. Per preservare livelli ottimali di acido folico, i cibi vanno comprati quanto più freschi possibile, utilizzati rapidamente e cotti in maniera da mantenere le sostanze nutritive. Il corpo umano inoltre è in grado di assorbire soltanto il 50 percento dell’acido folico presente negli alimenti, mentre nel caso della vitamina sintetica (per esempio sotto forma di pillole o alimenti addizionati) questo valore sale al 100 percento circa.

Importante in gravidanza e allattamento...

A doversi assicurare un sufficiente apporto di acido folico sono in particolare le donne in gravidanza e allattamento. In caso contrario aumenta il rischio che il neonato soffra di spina bifida. Poiché questo difetto del tubo neurale può svilupparsi nelle prime dodici settimane di gestazione, chi programma una gravidanza dovrebbe assumere compresse di acido folico. La sola alimentazione non ne garantisce un adeguato approvvigionamento durante la dolce attesa.

... ma anche per tutti gli altri

Tutti dovrebbero tener presente l’acido folico, non soltanto le donne in gravidanza: garantisce per esempio una buona qualità dello sperma, rallenta l’invecchiamento della pelle e supporta le funzioni cerebrali. Insieme con le vitamine B6 e B12 può contribuire alla prevenzione della demenza. I ricercatori ritengono inoltre che l’acido folico possa influire su depressione e iperattività nonché contribuire alla prevenzione delle allergie. Questa vitamina essenziale riguarda quindi tutti noi.

Le maggiori fonti naturali di acido folico

 

Narhungsmittel

 

Migrogramm/100 g

Germe di grano 350 

Fagioli bianchi

300

Fegato di vitello

240

Lenticchie

200

Spinaci

190

Formentino

160

Germogli di soia

160

Noci

155

Cavoletti di Bruxelles

132

Asparagi

128

 

Fabbisogno giornaliero di acido folico

Adulti 400 µg, donne in gravidanza 600 µg, donne in allattamento 600 µg

Fonte: Banca dati svizzera dei valori nutritivi

di Claudia Vogt


Potrebbe interessarti anche: