Dolce, ma non troppo

I cibi dolci sono considerati a ragion veduta vere e proprie «bombe caloriche». Per questo ci si affanna a cercare delle alternative. Saperne valutare i pro e i contro è fondamentale.

Ogni anno i cittadini della Svizzera ingeriscono circa 130 litri di bevande zuccherate a testa. Anche a prescindere da questo, gli svizzeri restano comunque un popolo che ama la dolcezza: da anni il consumo di zucchero annuale pro capite ha raggiunto la ragguardevole soglia dei 45 chilogrammi.

Ma, soprattutto per i più sedentari, l’eccesso di zucchero nella dieta può diventare un problema, perché causa sovrappeso e fa aumentare il livello di grassi nel sangue.

Quali sono le alternative?

Sicuramente è anche per il motivo ora descritto che esistono molte alternative allo zucchero. La questione è: fino a che punto sono valide?

Le alternative possibili

  • Molti prodotti light contengono dolcificanti di sintesi come aspartame e ciclamato; essendo privi di calorie, costituiscono una valida alternativa alle bevande e ai cibi ricchi di zucchero. C’è da dire che le bevande light zuccherate non ci fanno «disabituare» al dolce, ci vengono invece in soccorso quando ci assale la voglia di un dessert o qualcosa di simile.
  • Al contrario dei dolcificanti, i succedanei dello zucchero come lo xilitolo o il sorbitolo contengono calorie. In questi casi è utile consultare le indicazioni del produttore sul contenuto energetico del prodotto. Possono inoltre provocare flatulenza e diarrea.
  • I prodotti considerati salutari quali il miele, lo zucchero di canna e la melassa, ma anche il succo di pera concentrato e lo sciroppo d’acero, sono costituiti quasi esclusivamente da fruttosio o destrosio e non hanno alcun vantaggio in termini di calorie. A differenza dello zucchero tradizionale contengono invece vitamine e minerali, guadagnati però a fronte di un elevato apporto energetico.
  • L’unica alternativa davvero sensata è consumare meno zucchero in generale, preferendo i prodotti che ne contengono in quantità ridotta.

Riduci lo zucchero nella tua dieta, ad esempio usandone meno di quello indicato nelle ricette, preparando da te lo yogurt naturale con la frutta fresca e preferendo il cioccolato fondente a quello bianco o al latte.

Per placare la sete scegli preferibilmente bevande senza calorie o non dolcificate.

you-joghurts-100cal.jpg
La nuova marca

Scropri «YOU»

i nuovi yogurt 100cal

I leggeri yogurt alla frutta hanno il 30% di zucchero in meno degli yogurt normali e hanno solo l’1% di grassi, ma per quanto riguarda il gusto non hanno nulla da invidiare agli altri yogurt.

di Dott. med. David Fäh


Potrebbe interessarti anche: