Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Perché i reumatismi peggiorano in inverno

Tempo freddo, umido e sgradevole! L’inverno aumenta i dolori di chi soffre di reumatismi. È un fatto che in questo periodo si registri un numero sempre maggiore di pazienti affetti da reumatismi. Perché?

A questa domanda non è possibile dare una risposta esaustiva. Si ipotizza che il tutto sia da ricondurre al rallentamento del metabolismo dovuto al freddo. La circolazione sanguigna viene ridotta e il corpo, per così dire, passa all’alimentazione di emergenza. Gli organi vitali come il cervello vengono irrorati in maniera prioritaria; solo in un secondo momento si passa a tronco, braccia e gambe, con muscoli e articolazioni.

Patologie reumatiche

Franz_Lauener.jpg
Dr. med. Franz Lauener

Specialista in medicina fisica e riabilitazione FMH, terapia del dolore attiva, medicina manuale e medicina dello sport, centro Medbase di Abtwil SG.

Sostanzialmente si distinguono due forme. Ci sono persone con articolazioni usurate (artrosi) e altre che soffrono di forme reumatiche infiammatorie.

Nei soggetti affetti da artrosi il freddo riduce la viscosità del liquido sinoviale, motivo per cui le articolazioni sono meno «lubrificate» e i dolori da attrito aumentano. I dolori reumatici infiammatori possono essere trattati con un freddo estremamente secco, ad esempio nella camera fredda. Il freddo moderato invernale, collegato a un’elevata umidità dell’aria, comporta maggiori dolori. Il motivo non è noto.

Vitamine contro i dolori

frau-kauft-fruechte.jpg

Per quanto diverse possano essere le forme di patologie reumatiche, la causa dell’aumento dei dolori è l’elemento scatenante della cascata infiammatoria. Una delle molte caratteristiche del decorso di un’infiammazione è la circolazione nel tessuto di numerosi cosiddetti radicali. E sono proprio i radicali liberi a portare avanti infiammazione e dolori.

L’assunzione di una sufficiente dose di antiossidanti naturali, come la vitamina E e la vitamina C, contribuisce a reprimere o mitigare le ondate di dolore. Le raccomandazioni della Società Svizzera di Nutrizione comprendono il consumo giornaliero di cinque porzioni di frutta e verdura, oltre a una manciata di noci e semi e la preferenza per i prodotti integrali. L’assunzione aggiuntiva di preparati vitaminici dovrebbe essere discussa con il medico di famiglia.

Movimento e caldo aiutano

  • Muoviti regolarmente nonostante il freddo e il dolore. In questo modo stimoli il metabolismo, la circolazione e la produzione di liquido sinoviale.
  • Se ti è più facile fare movimento indoor, prova ad esempio con le offerte delle palestre o la ginnastica in acqua.
  • Quando fai movimento all’aperto accertati di indossare l’abbigliamento adatto, compresi copricapo e guanti. Le articolazioni dovrebbero essere assolutamente tenute al caldo, ma senza sudare.
  • Le articolazioni già doloranti possono essere trattate autonomamente con l’aiuto di applicazioni termiche moderate sotto la doccia o nella vasca, combinate con un leggero massaggio.
  • Se queste misure non dovessero ottenere l’effetto sperato, è il momento di consultare il medico, che aiuterà ad affrontare il clima freddo e umido.

Pubblicato il 15.11.2017,

di Dott. med. Franz Lauener


Potrebbe interessarti anche: