Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Una correlazione tra cancro e sovrappeso?

Nei giovani adulti statunitensi sono in aumento soprattutto i tipi di cancro nei quali il sovrappeso riveste un ruolo importante.

Generalmente, il cancro è considerato una malattia collegata alla terza età. Per questo motivo è ancora più allarmante l’aumento di patologie tumorali osservato negli Stati Uniti in persone al di sotto dei 50 anni.

Per stabilire quali tipi di cancro sono aumentati e in quale entità, i ricercatori statunitensi hanno esaminato i dati ottenuti dai registri delle patologie tumorali di 25 stati. Ad essere particolarmente interessate da questa tendenza sono 12 forme di cancro con un’insorgenza favorita dal sovrappeso. Tra queste rientrano ad esempio il cancro a intestino, cistifellea, rene, fegato e pancreas.

Non perderti più nulla di iMpuls: abbonati alla nostra newsletter.

Cancro del rene più frequente nei giovani

Negli ultimi 30 anni negli Stati Uniti è stato rilevato un forte aumento delle persone in sovrappeso: nel 1980 ne era interessato il 15 percento di bambini e ragazzi, mentre nel 2014 la percentuale aveva già raggiunto quota 33,4. «Solo» il 49 percento delle persone di età compresa tra i 20 e i 74 anni era sovrappeso nel 1980; un valore che nel 2014 è arrivato al 78 percento.

Anche il rischio per 6 delle 12 forme tumorali connesse al sovrappeso ha subito un aumento molto elevato tra i più giovani. Ad esempio, nei nati nel 1985 la probabilità di sviluppare il cancro del rene è aumentata di oltre 2,5 volte rispetto alle persone nate nel 1970.

Sovrappeso sotto accusa

I ricercatori hanno preso in esame anche 18 tipi di cancro in cui il sovrappeso sembra non rivestire alcun ruolo, per stabilire se anche questi avessero subito un aumento. Questa tendenza è stata osservata solo in due patologie (cancro dello stomaco e leucemia). Per 6 delle 18 forme tumorali è stata rilevata un’incidenza ridotta nei giovani adulti.

Nei soggetti al di sopra dei 30 anni, fino al 60 percento dei casi di cancro all’utero potrebbero essere riconducibili al sovrappeso. Inoltre circa un terzo dei casi di cancro alla cistifellea e del rene potrebbero essere ricollegabili al sovrappeso, ipotizzano gli autori dello studio.

«Tanto azzardato quanto plausibile»

I ricercatori osservano inoltre che le abitudini alimentari delle giovani generazioni negli Stati Uniti sono peggiorate negli ultimi decenni (si assumono meno prodotti integrali, frutta e verdura, ma molto sale e bevande zuccherate).

Ipotizzare che l’aumento di determinati tipi di cancro nei giovani adulti sia riconducibile all’«epidemia di obesità» sarebbe tanto azzardato quanto plausibile, osservano due esperte in merito ai risultati dello studio sulla rivista specializzata «The Lancet Public Health». Questi risultati hanno mostrato l’importanza di monitorare l’andamento delle patologie tumorali e ricercarne le possibili cause.

Fonte: «The Lancet Public Health»

di Dott. med. Martina Frei,

pubblicato il 24.04.2019


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati ora alla newsletter e vinci 3x fr 50.-

Vai all'iscrizione