Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Addio ai peli superflui

Sono tante le donne con i baffetti, dovuti generalmente alla trasmissione ereditaria o alla menopausa. Ecco i metodi per bloccare la crescita di questi peli antiestetici.

Mentre per gli uomini avere i baffi è motivo di orgoglio, per le donne la comparsa di peluria sopra le labbra è causa di profondo dispiacere. Questo disturbo colpisce quasi una donna su quattro. Se in età giovanile la colpa è da attribuire generalmente ai geni, dopo la menopausa sono gli ormoni maschili che fanno sentire la propria presenza. Tuttavia anche alcune malattie e farmaci come il cortisone favoriscono la crescita della peluria attorno alla zona labiale: ecco perché in caso di baffetti accentuati è raccomandabile rivolgersi al medico. Esistono svariati metodi per combattere i peli che spuntano qua e là e si differenziano tra loro non solo per quanto riguarda grado di dolorosità in fase di trattamento e prezzo, ma anche e soprattutto in termini di durata fino al momento di ricrescita dei peli.

Metodi casalinghi: efficacia di breve durata

In genere i metodi fai da te hanno costi molto più contenuti rispetto a una seduta in un centro estetico. Va detto però che alla spesa ridotta si accompagna anche una durata molto più limitata.

Conveniente, indolore e delicata sulla pelle: stiamo parlando della rasatura. L’applicazione di una crema da barba rende i peli più morbidi e facilita la rasatura stessa; dopo la depilazione è consigliabile lenire la pelle con un’emulsione o una crema apposita. Lo svantaggio: dato che con questo tipo di depilazione viene tagliata solo la parte superficiale dei peli, già dopo un giorno spuntano quelli nuovi.

Anche le creme depilatorie sono indolori, perché contengono alcune sostanze chimiche che sciolgono i peli visibili. In caso di pelle del viso sensibile, potrebbero comparire eventuali arrossamenti come reazione alla crema. Poiché le creme penetrano in qualche misura anche nella pelle, i primi peli ricrescono solo dopo qualche giorno. (continua a leggere qui di seguito...)

Contenuti collegati

Depilazione a strappo: dolorosa e pericolosa

Estirpare brutalmente i peli dalla pelle fa male, ma è efficace: i nuovi peli hanno bisogno di 3-4 settimane prima di ricrescere nuovamente dalla radice e ricomparire in superficie. Mentre le pinzette sono più adatte per strappare singoli peli, con le strisce di ceretta applicate sulla pelle o con gli apparecchi epilatori per il viso si possono trattare anche aree del corpo più estese. I dermatologi tuttavia sconsigliano questo metodo perché, a causa dello strappo brusco, la radice del pelo potrebbe infiammarsi in maniera cronica e il nuovo pelo crescerebbe incarnito, con conseguente sensazione di fastidio.

I metodi professionali bloccano definitivamente la crescita dei peli

Più delicati sulla pelle ed efficaci anche nel lungo periodo, ma notevolmente più cari, sono gli apparecchi professionali per l’epilazione, utilizzati sia negli ambulatori dermatologici che nei centri estetici. Nella depilazione laser l’energia luminosa rende sterile tutto il pelo, inclusa la radice. La ricrescita dei nuovi peli può richiedere anche anni. Il costo del trattamento può variare da diverse centinaia a migliaia di franchi, a seconda della quantità di peli da togliere e del numero di sedute necessarie. Solo in alcuni casi specifici l’assicurazione di base copre anche il trattamento per la rimozione dei baffetti. Attenzione però: se eseguita da mani inesperte, la depilazione laser può provocare la comparsa di macchie pigmentate sulla pelle scura. Per uso domestico sono in commercio due apparecchi a potenza ridotta (IPL) che ostacolano la ricrescita del pelo per diversi mesi. Anche qui, tuttavia, va prestata particolare attenzione, perché un uso improprio dell’apparecchio potrebbe causare bruciature sul viso.

Se a disturbare è solo qualche sporadico pelo, si può prendere in considerazione anche l’elettrocoagulazione, che consiste nell’inserire un ago sottilissimo nel canale pilifero fino a distruggere la radice del pelo con la corrente elettrica. Con questo metodo la ricrescita del pelo viene bloccata per mesi, o addirittura anni. Anche in questo caso i costi sono elevati e, come per l’agopuntura, al termine di ciascuna seduta possono manifestarsi rossori sulle zone trattate.

Pubblicato il 15.11.2017,

di Andreas Grote


Potrebbe interessarti anche: