Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Cosa mettere nella propria farmacia da viaggio

Vacanze in spiaggia, in città o sui sentieri da trekking: se ci si ammala tutto il piacere svanisce. Una farmacia da viaggio correttamente preparata non dovrebbe mai mancare in valigia.

Malattie e infortuni non fanno di certo parte della vacanza dei sogni, ma non sempre si possono evitare. Per questo motivo, anche chi viaggia leggero non dovrebbe rinunciare a una farmacia da viaggio.

La dotazione di base comprende disinfettante, cerotti, fasce, una pomata per le ferite e un antidolorifico con azione antinfiammatoria e antipiretica al tempo stesso. Anche termometro, pinzette e forbicine non dovrebbero mancare. Gli altri componenti dipendono dalle esigenze individuali e dalla meta delle vacanze.

Componenti di base per un viaggio in Europa

Nella maggior parte dei paesi europei i viaggiatori non devono temere particolari malattie e pericoli. Non sono necessarie vaccinazioni speciali, e in caso di emergenza ospedali e farmacie sono praticamente ovunque.

Per una vacanza al mare in Spagna, per esempio, è sufficiente integrare la dotazione di base della farmacia da viaggio con una crema solare con fattore di protezione elevato e una protezione contro gli insetti. Anche una crema contro le punture di zanzara antiallergica e antinfiammatoria non è una cattiva idea. Non è detto poi che nei paesi del sud si sia al riparo dalle infreddature, per esempio a causa degli impianti di condizionamento sempre al massimo.

Chi preferisce contare su medicamenti fidati o teme le difficoltà linguistiche all’estero farebbe bene a mettere in valigia un rimedio contro la diarrea e un preparato agli elettroliti per il recupero dei sali minerali.

Chi soffre di mal d’auto o mal di mare dovrebbe inoltre munirsi di apposite gomme o pastiglie, specialmente quando il programma prevede lunghi viaggi in macchina o in nave. Gli stessi rimedi possono servire anche in caso di malessere in aereo. In volo chi ha il raffreddore dovrebbe avere con sé uno spray nasale decongestionante per agevolare la compensazione della pressione. Sui voli di lunga percorrenza le calze compressive possono prevenire le trombosi dovute al lungo tempo trascorso seduti.

Oltreoceano in tutta sicurezza

Chi desidera esplorare luoghi esotici ha bisogno di un po’ di preparazione in più. Specialmente per i viaggi ai Tropici occorre chiarire in anticipo con un medico specializzato la necessità di determinate vaccinazioni o di una profilassi antimalarica.

Per esempio, per certe regioni dell’Indonesia, oltre alle vaccinazioni consuete e alla profilassi antimalarica, gli esperti raccomandano l’immunizzazione contro l’epatite A, il tifo ed eventualmente la rabbia. In molti paesi poveri con un clima caldo-umido sono inoltre utili reti antizanzare, disinfettante per acqua potabile e un antibiotico ad ampio spettro.

Produkte aus der Reiseapotheke
Produkte aus der Reiseapotheke

Non deve mancare in nessuna farmacia da viaggio: materiale di medicazione, cerotti, repellente per insetti, crema cicatrizzante, disinfettante e roll-on dopo puntura per lenire la pelle in caso di punture di zanzare.

Trekking ad alta quota

Una pianificazione ancora maggiore è richiesta in caso di trekking ad altitudini estreme. Chi desidera vivere un’avventura sulle Ande o sull’Himalaya farebbe bene a mettere in valigia qualcosa contro il mal di montagna. Ad altitudini pari o superiori a 2500 m, anche gli escursionisti più allenati che frequentano spesso i sentieri alpini possono soffrire di mal di testa, nausea e disturbi del sonno, cosa che potrebbe guastare il panorama mozzafiato.

Anche un gel antinfiammatorio, una crema per le ferite e cerotti contro le vesciche non dovrebbero mancare. Visto che l’aria è estremamente secca, anche qui è possibile raffreddarsi rapidamente. Caramelle alle erbe, pastiglie contro il mal di gola, olio di eucalipto e uno spray nasale a base di una soluzione salina possono lenire i sintomi.

Durante le escursioni è anche utile avere sempre a portata di mano dello zucchero d’uva. Quest’ultimo è composto da glucosio, in grado di rialzare rapidamente il tasso glicemico in caso di improvvisi stati di debolezza.

In viaggio con bambini

Anche chi viaggia con bambini dovrebbe prepararsi con particolare attenzione prima della partenza. I più piccoli tendono a sviluppare febbri elevate in brevissimo tempo. Serve quindi un farmaco antipiretico e antidolorifico con dosaggio adeguato.

Visto che i bambini generalmente non amano le pastiglie, di solito le supposte sono più indicate. In caso di predisposizione alle allergie è consigliabile un’apposita medicina.

Consigli per chi è più in là con gli anni

Gli anziani che assumono medicamenti nella vita quotidiana devono assicurarsi di portarne una sufficiente quantità in vacanza. Specialmente a questa età non bisogna sovraccaricare il sistema cardiocircolatorio. Prevedi un tempo sufficiente per acclimatarti nel luogo di destinazione. E non dimenticare di bere abbastanza: infatti con il caldo, l’aria secca e la fatica il corpo perde molti liquidi.

Se hai in programma sforzi fisici è meglio mettere in valigia un antidolorifico: ti tornerà utile se nel bel mezzo di un’escursione la schiena, il ginocchio o l’anca cominciano a dolere quando manca ancora molto alla meta.

Non deve mancare in nessuna farmacia da viaggio

di Andrea Söldi,

pubblicato il 06.06.2018


Potrebbe interessarti anche: