Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Come rinforzare il sistema immunitario

Poche attività sono così piacevoli come rinforzare il sistema immunitario: dormire tanto, mangiare sano, stare all’aria aperta, staccare dalla quotidianità, ridere, fare movimento e frequentare la sauna per rilassarsi. Un programma che renderà la vita degli agenti patogeni piuttosto difficile.

Il sistema immunitario combatte i virus, i batteri e i parassiti con i quali il corpo umano entra in contatto. Sulle maniglie, nell’autobus, sulle banconote: sono in agguato quasi ovunque e non aspettano altro che trovare una «falla» per poter proliferare all’interno dell’organismo. Tuttavia, un organismo in salute riesce a sventare la maggior parte di questi attacchi, utilizzando diversi metodi.

Bere a sufficienza

Le mucose umide, ad esempio, rappresentano un ottimo rimedio per bloccare gli agenti patogeni già nel naso e nella bocca: gli «invasori» restano intrappolati e possono essere resi innocui. Il metodo è efficace solo se le mucose sono abbastanza umide, per questo è importante bere a sufficienza. Un accorgimento essenziale soprattutto in inverno, quando si trascorre la maggior parte del tempo al chiuso in ambienti riscaldati, con aria secca che favorisce la disidratazione delle mucose. Di solito è sufficiente bere da 1,5 a 2 litri di acqua al giorno.

Lavare bene i denti

Anche l’igiene orale è importante. Occorre lavarsi i denti dalle due alle tre volte al giorno e fare i gargarismi per disinfettare il cavo orale. In questo modo gli agenti patogeni hanno maggiore difficoltà a insediarsi nella gola.

Ulteriori ostacoli che questi «aggressori» devono superare sono gli enzimi contenuti nella saliva, l’acidità dei succhi gastrici e anche il manto acido protettivo della pelle. Tuttavia, l’uso eccessivo di saponi e cosmetici distrugge l’importante naturale flora batterica della pelle, quindi se si desidera rinforzare il proprio sistema immunitario è consigliabile evitare un’igiene «esagerata».

Puntare su alimenti freschi

Il sistema immunitario vero e proprio è composto da miliardi e miliardi di cellule specializzate nella «difesa». Si trovano ad esempio nella pelle, nei linfonodi, nelle mucose intestinali e grazie alla circolazione sanguigna raggiungono tutti gli organi.

Alcune di queste cellule producono anticorpi che si fissano sugli agenti patogeni e ne facilitano l’eliminazione. Altre, ad esempio, sono specializzate nello stimolare ulteriormente il sistema immunitario con l’aiuto di neurotrasmettitori o nello sterminare gli invasori.

Per poter svolgere al meglio i propri compiti, le cellule immunitarie necessitano di micronutrienti. La fonte ottimale di questi principi nutritivi è un insieme di diversi cibi freschi e sani. Frutta e verdura, in particolare, sono ricche di vitamine, minerali, antiossidanti e molto altro. (Continua a leggere qui di seguito …)

Come puoi rendere ancora più forte il tuo sistema immunitario

Esporsi al sole

Esporre quotidianamente alla luce del sole viso, braccia e gambe dai 5 ai 25 minuti circa, a seconda della stagione e della latitudine, contribuisce all’apporto di vitamina D. La pelle è in grado di produrre autonomamente questa vitamina fino all’età di 60 anni in presenza di una sufficiente esposizione ai raggi solari. La vitamina D svolge un ruolo importante anche nel sistema immunitario. Per rinforzare le ossa, agli anziani può essere consigliato di assumere piccole dosi di vitamina D come misura preventiva.

Fare movimento

Il sistema immunitario viene stimolato e rinforzato dallo svolgimento regolare di attività fisica all’aria aperta, anche in inverno. Il movimento rimette in moto la circolazione, favorisce la produzione di vitamina D e consente di inspirare aria umida.

Fare regolarmente la sauna potenzia la capacità di adattamento dei vasi sanguigni e influisce positivamente anche sul sistema immunitario. L’effetto rilassante fa tutto il resto.

No allo stress

È importante anche riprendersi dallo stress quotidiano in modo consapevole. A questo scopo è utile mettere da parte smartphone e laptop, staccare la spina con consapevolezza, vedersi con gli amici e ridere di gusto.

Tuttavia, anche le migliori precauzioni non possono evitare di contrarre tutti i tipi di infezione. Nei bambini al di sotto dei due anni dalle quattro alle dieci infezioni all’anno sono considerate normali e possono salire persino a 13, se frequentano l’asilo nido. Gli adulti si raffreddano di solito da una a cinque volte all’anno. Il notevole aumento delle infezioni o il relativo insolito protrarsi nel tempo può essere un sintomo dell’indebolimento del sistema immunitario.

Consigli per un sistema immunitario forte

  • Riposati a sufficienza.
  • Non lesinare sulle ore di sonno: l’ideale è dormire dalle sette alle otto ore a notte.
  • Lo sforzo fisico eccessivo è dannoso per il sistema immunitario.
  • Evita lo stress cronico, anche in vacanza. A volte è meglio rilassarsi a casa, piuttosto che intraprendere un viaggio impegnativo.
  • Il fumo non solo danneggia i polmoni, ma ostacola anche la funzione delle sottili ciglia vibratili che spingono verso l’esterno lo sporco e gli agenti patogeni che si trovano nelle vie respiratorie.
  • Evita i prodotti già pronti, il cibo dei fast-food e in particolare i fritti.
  • Assumi ogni giorno da due a tre porzioni di frutta e verdura fresche e preferisci i prodotti integrali a quelli a base di farina bianca.
  • Consuma l’alcol solo con moderazione e non poco prima di andare a letto.
  • I preparati con vitamine e minerali come ferro e zinco, venduti come ausilio per rinforzare il sistema immunitario, non incidono in modo considerevole sul decorso acuto di un’infezione. Tuttavia, sono sempre più spesso assunti in caso di sforzi fisici pesanti o di infezioni gravi e in questi casi possono adeguatamente supportare la rigenerazione del sistema immunitario. Se si conduce una dieta equilibrata tali sostituti non sono di solito necessari.
  • Gli antibiotici sono efficaci solo raramente contro le infezioni stagionali. Se le difese del tuo sistema immunitario funzionano bene, normalmente sono in grado di debellare in modo efficace l’infezione nel giro di 3-7 giorni senza assumere farmaci specifici.
  • Anche i farmaci «antinfluenzali» non riducono la durata dell’infezione, ma possono essere un valido aiuto nell’alleviarne i sintomi come dolori, febbre oppure tosse.

di Dott. med. Christian Johannes Ambrosch,

pubblicato il 15.02.2019


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati ora alla newsletter e vinci 3x fr 50.-

Vai all'iscrizione