«I dolori possono risolversi senza cure»

Quando occorrono ulteriori approfondimenti in caso di sciatalgia? iMpuls lo ha chiesto a uno specialista.

martin-spoendlin.jpg
martin-spoendlin.jpg
Dott. Martin Spoendlin

Il Dott. Martin Spoendlin è medico di base e specialista in medicina interna generale FMH e nefrologia FMH presso la Merian Iselin Klinik di Basilea.

Dott. Spoendlin, è vero che nella maggior parte dei casi di sciatalgia è coinvolta una sola gamba?

Sì. La sciatalgia si irradia solo di rado bilateralmente ai glutei e alle gambe. La sciatalgia è causata dalla pressione esercitata su un nervo in corrispondenza del punto d’uscita dal canale spinale. Tale situazione può verificarsi a seguito di un prolasso del nucleo polposo (più comunemente noto come ernia del disco) o di osteofiti, dovuti all’usura delle piccole articolazioni intervertebrali. In presenza di un’ernia discale molto importante, il punto d’uscita del nervo può restringersi su ambo i lati, dando luogo a una sciatalgia bilaterale. Nella maggior parte dei casi, si tratta a questo punto di un quadro clinico piuttosto serio.

La sciatalgia può risolversi spontaneamente senza cure?

Sì. Un prolasso del nucleo polposo, ovvero un’ernia del disco, si risolve spesso nell’arco di alcuni mesi. Un intervento si rende necessario solo di rado, ad esempio di fronte all’insorgenza di paralisi degli arti inferiori. Quasi sempre, in caso di sciatalgia acuta, si verifica una reazione infiammatoria e, talvolta, una flogosi del nervo interessato. Anche in questo caso, il quadro tende a risolversi spontaneamente. I farmaci antinfiammatori, tuttavia, contribuiscono ad accelerare la guarigione. Ad acuire il dolore possono poi concorrere anche contratture della muscolatura dorsale. Un aiuto viene fornito in questi casi dalla fisioterapia e dai farmaci antidolorifici e miorilassanti.

Quale forma di sciatalgia richiede ulteriori approfondimenti clinici?

Ad esempio, quando il nervo è sottoposto a una pressione tale da comprometterne il funzionamento. Ciò si manifesta sotto forma di miastenia (debolezza muscolare) e perdita di sensibilità ai piedi e alle gambe. Soprattutto nel primo caso, occorre intervenire in modo personalizzato a seconda della rispettiva situazione, per scongiurare un danno permanente al nervo. Il primo approfondimento consiste nell’esecuzione di una MRI (risonanza magnetica). Se la sciatalgia non trae giovamento da farmaci e fisioterapia, è necessario adottare ulteriori provvedimenti. Anche in caso di sospetta lombalgia infettiva quale causa del dolore, ad esempio in presenza di febbre o di pazienti con determinate patologie tumorali, bisogna muoversi per tempo per vederci più chiaro.

di Markus Sutter


Potrebbe interessarti anche: