Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Perché viene la pelle d’oca?

La pelle d’oca nasce come sistema per trattenere il calore corporeo. Oggi si avverte spesso al cinema e le donne ne sono più interessate rispetto agli uomini.

Ai nostri antenati ricoperti solo da una folta pelliccia di peli, la pelle d’oca consentiva di trattenere il calore corporeo. Raddrizzandosi, i peli aumentano lo strato di aria isolante che circonda il corpo. La reazione al freddo, tuttavia, non è la sola causa della pelle d’oca: anche emozioni forti, ad esempio suscitate dalla musica o da un film, possono provocare la contrazione dei muscoli erettori posti sui follicoli piliferi - un fenomeno che interessa maggiormente le donne rispetto agli uomini. 

Un esperimento con la musica

Alcuni psicologi hanno condotto uno studio mirato a provocare la pelle d’oca utilizzando brani musicali e sequenze di film. Dei 50 partecipanti, 20 hanno sperimentato questo fenomeno. Tra le musiche con un maggiore effetto pelle d’oca rientrano «Last Unicorn», «Purple Rain» e «Time of My Life», mentre per quanto riguarda i film «Titanic», «Il gladiatore» e «Moulin Rouge».

Per una misurazione scientificamente accurata della pelle d’oca i ricercatori hanno messo a punto anche una «GooseCam» che, applicata all’avambraccio, rileva l’attività dei muscoli erettori dei peli. Su ogni follicolo pilifero è infatti posizionato un piccolissimo muscolo, la cui estremità è ancorata nello strato cutaneo più profondo. Alla contrazione del «musculus arrector pili» corrispondono due effetti: l’innalzamento dell'asse del pelo e la formazione di piccoli rigonfiamenti sulla pelle.

Come uccelli senza piume

L'espressione «avere la pelle d’oca» - in tedesco «Hühnerhaut» o «Gänsehaut» e in inglese «goose bumps» - nasce dalla somiglianza della nostra cute in queste situazioni con quella dei volatili spennati.

Normalmente la contrazione dei muscoli erettori avviene involontariamente, innescata dal sistema nervoso autonomo. Vi sono tuttavia persone in grado di avere la pelle d’oca intenzionalmente, si dice persino che sia possibile allenare il proprio corpo a produrre tale reazione.

Pelle d’oca come effetto indesiderato

Meno piacevole è la pelle d’oca come effetto secondario indesiderato di alcuni farmaci o come sintomo di patologie quali infezioni virali o forme di tumori cerebrali. Raramente questo tipo di riflesso può presentarsi in casi di epilessia.

Meno piacevole è la pelle d’oca come effetto secondario indesiderato di alcuni farmaci o come sintomo di patologie quali infezioni virali o forme di tumori cerebrali. Raramente questo tipo di riflesso può presentarsi in casi di epilessia.

di Martina Frei

Continua a leggere


Potrebbe interessarti anche: