L’anello di Grüsch-Danusa

Susi di Malans e i suoi bambini sono spesso ospiti del comprensorio sciistico per famiglie di Grüsch-Danusa. Per questo conoscono bene la passeggiata panoramica, che consigliano caldamente.

gruesch-wintersonne.jpg
gruesch-wintersonne.jpg

«Partendo dalla stazione a monte Schwänzelegg si può fare una magnifica camminata su un percorso circolare che regala un panorama invernale sempre nuovo», racconta con entusiasmo Susi, che di mestiere fa la consulente nel campo delle pubbliche relazioni. 

Per arrivare in quota c’è una cabinovia a otto posti. In circa un’ora e mezza di marcia si può poi coprire l’anello da sei chilometri che attraversa l’altopiano. La prima parte corre parallela alla pista da fondo su una dolce collina. In basso si apre l’alta valle del Reno, mentre in lontananza si scorgono le cime innevate nell’Oberland grigionese. «Siediti su una panchina in legno e goditi a fondo e in tutta calma il panorama» è il suo consiglio. In seguito fanno la loro comparsa anche le vette della Prettigovia, prima che ricompaia nuovamente il rifugio Schwänzelegg, punto di partenza della camminata. Alla nostra amica grigionese bastano due parole per riassumere questo anello panoramico: «semplicemente bello!».

Dal rifugio una pista da slittino di media difficoltà lunga un chilometro e mezzo conduce a una seggiovia che riporta poi allo Schwänzelegg sciatori e appassionati di slittino. A quanto pare, anche per i locali Grüsch-Danusa è la meta giusta per una piacevole passeggiata nella neve, una pausa sulla terrazza e una discesa in slittino.

Contenuti collegati

Pubblicato il 08.02.2017,

di Silvia Schütz


Potrebbe interessarti anche: