Chiudi

Vuoi vivere più sano?

A spasso con l’e-bike in tutta sicurezza

Le biciclette elettriche sono il vero fenomeno del momento. Chi ne possiede una va molto di più in bicicletta che i proprietari di bici normali. Per raggiungere la meta in sicurezza, occorre però seguire qualche dritta.

L’attore Leonardo di Caprio ci fa una gran bella figura in giro per Hollywood. E Boris Johnson, eccentrico ex sindaco di Londra, ne ha fatto anche una dichiarazione politica (o meglio di politica dei trasporti): stiamo parlando della «bicicletta a pedalata assistita», detta anche pedelec o più comunemente e-bike.

Un’e-bike per ogni necessità

Sicurezza sulla strada
  • Scegli la categoria di e-bike più adatta alle tue esigenze e capacità di guida.
  • Indossa il casco e usa indumenti di colore chiaro, eventualmente catarifrangenti.
  • Accendi le luci anche durante il giorno.
  • Adegua la velocità alle condizioni in cui ti trovi.
  • Guida con prudenza e attenzione.
  • Rispetta gli altri utenti della strada.

Presto sulle strade della Svizzera potrebbe circolare mezzo milione di bici elettriche. C’è un modello adatto per ogni esigenza: city bike e bici da trekking per l’utilizzo quotidiano, bici da carico e pieghevoli per il lavoro, mountain bike e bici da corsa per lo sport. Basta premere un bottone e il motore allevia la fatica: si possono conquistare con eleganza anche le salite più impervie.

In base alla potenza del motore, le e-bike si dividono fondamentalmente in due categorie:

A pedalata assistita fino a 25 km/h: per questa categoria non serve alcuna licenza di condurre, né è obbligatorio l’uso del casco.

A pedalata assistita fino a 45 km/h: Questa categoria richiede una licenza di condurre di categoria M e una targa (come per i motorini). L’uso del casco è obbligatorio.

La batteria: la fonte di alimentazione

La batteria è il cuore della e-bike, e perciò è la parte più costosa: il suo prezzo arriva anche a 1000 franchi. Più a lungo dura la batteria e più strada potrai percorrere: l’autonomia dipende comunque da vari fattori, tra cui peso corporeo, stile di guida personale, tipo di superficie percorsa e temperatura dell’aria.

Usando le marce basse, che richiedono un minore intervento del motore rispetto a quelle alte, si consuma meno energia.

In media una batteria completamente carica consente di percorrere da 50 a 100 km. Un consiglio: per avere un valore realistico dividi per due la capacità indicata dal produttore! Di norma le batterie sopportano dai 500 ai 1000 cicli di carica, ovvero dai 25 000 ai 100 000 km, pari a una durata di cinque anni.

Più la batteria è potente (in termini di watt all’ora, Wh), più risulta pesante, e ciò influisce sul peso complessivo della bici.

Chi ha un'e-bike va in bici più spesso

E-mountain bike, e-city bike o e-trekking bike: il divertimento assistito da un motore ha il suo prezzo. La prima fascia di prezzo si aggira attorno ai 3000 franchi: a maggior ragione è decisamente consigliabile fare un giro di prova.

E per quanti storcono il naso di fronte alle e-bike, considerandole un «doping» tecnologico: i ricercatori hanno rilevato che i proprietari di e-bike la usano tre volte più spesso di chi utilizza le bici tradizionali. L’effetto sulla condizione fisica dovrebbe quindi in qualche modo essere equivalente.

Così la batteria vive più a lungo

Le moderne batterie per bici elettriche non hanno bisogno di attenzioni particolari. È sufficiente pulirle di tanto in tanto con uno straccio umido. Non vanno mai lavate invece con un’idropulitrice. E se i contatti con l’e-bike cominciano a fare scherzi, meglio rivolgersi direttamente a uno specialista.

Ecco come prolungare la vita della batteria

  • Non lasciare mai che la batteria si scarichi del tutto.
  • Carica completamente la batteria dopo ogni utilizzo. Le batterie agli ioni di litio non hanno l’«effetto memoria»!
  • Non esporre la batteria a temperature troppo elevate o troppo rigide.
  • Usa il caricabatterie originale.
  • Quando non la usi, conserva la batteria in un luogo fresco e asciutto (10-15 °C) a un volume di carica compreso tra il 40 e il 50 percento.

Le biciclette elettriche adeguate da SportXX

di Flavian Cajacob,

pubblicato il 15.08.2018


Potrebbe interessarti anche: