Chiudi

Vuoi vivere più sano?

«Patrick, abbiamo vinto!»

Nathalie Strübin di Muttenz è tra i fortunati vincitori dei giochi estivi iMpuls: grazie a un selfie realizzato per la sfida di acchiapparello potrà beneficiare di un anno di acquisti gratuiti alla Migros per un valore di 5200 franchi. Ed è tutto merito del figlio di tre anni.

«Non ha idea di quanto questo premio potrà esserci utile», è il commento entusiasta di Nathalie Strübin, che scoppia in una fragorosa risata. Nathalie ha da poco saputo di aver vinto un buono acquisto Migros del valore di 5200 franchi, ma ha già le idee ben chiare su come usarlo: «Io e mio marito abbiamo proprio voglia di concederci un buon taglio di carne dal banco dei prodotti sfusi».

Anche Jesse, il figlio di tre anni, avrà la sua parte: potrà realizzare un suo sogno, magari ricevere proprio quel bulldozer giocattolo che desidera tanto. Perché in definitiva è grazie a lui se la madre ha partecipato all’estrazione.

Selfie per caso

Ma procediamo con ordine. Nathalie Strübin ha letto dei giochi estivi iMpuls su Internet. «Sapevo che c’erano in giro due corridori blu con cui bisognava fare un selfie», racconta. Quel sabato però non era a caccia di foto, ma si trovava a Basilea col piccolo per la parata militare Tattoo. I due se ne stavano in disparte a godersi l’atmosfera festosa. «Jesse è stato il primo a notare le due figure blu», spiega Strübin.

Senza esitare la donna ha scattato un selfie, caricato poi la sera stessa sul sito di iMpuls. Quattro giorni dopo è arrivata la mail della giuria che le comunicava di essere la fortunata vincitrice. Incredula, ha riletto il testo per tre volte e verificato il mittente. «Una volta certa che non si trattasse di spam o di uno scherzo, sono letteralmente esplosa di gioia e sono corsa in giardino da mio marito, urlando: Patrick, abbiamo vinto!»

Sollievo al budget familiare

Con un figlio piccolo avuto insieme e un teenager nato da un precedente matrimonio del marito, la coppia non può permettersi di sforare il rigoroso budget familiare. A farne le spese sono proprio le uscite quotidiane, in particolare per l’acquisto di prodotti alimentari. «Il buono vinto ci è di grande aiuto. Non vedo l’ora di andare alla Migros e riempire il carrello a cuor leggero», afferma la vincitrice che, dopo una breve pausa, aggiunge: «Io e mio marito vogliamo che anche mio fratello possa godere di questa vincita e lo inviteremo a fare una spesa consistente insieme a noi». L’uomo sta attraversando un periodo di difficoltà economiche e la compagna soffre di diabete. «Un aiuto di questo tipo può essergli davvero molto utile», commenta Nathalie Strübin sollevata.

di Regula Burkhardt-Lehmann,

pubblicato il 11.06.2018


Potrebbe interessarti anche: