Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Meno dura l’allenamento, più cala il peso

I ricercatori hanno individuato il tipo di allenamento che nel minor tempo a disposizione permette di bruciare la maggiore quantità di grassi possibile.

Qual è il tipo di allenamento migliore per dimagrire? A questo proposito, un team di scienziati sportivi ha analizzato 36 studi di confronto tra gli effetti dell’allenamento moderato da un lato e quelli dell’Allenamento Intervallato ad Alta Intensità (HIIT) e dell’allenamento sprint/intervalli o Sprint Interval Training (SIT) dall’altro.

La massa grassa dei partecipanti allo studio è calata del 3,4 percento con l’allenamento moderato, del 6 percento con l’Allenamento Intervallato ad Alta Intensità e del 6,2 percento in media con lo Sprint Interval Training.

Non perderti più nulla di iMpuls: abbonati alla nostra newsletter.

Più di 13 ore risparmiate

Anche il tempo dedicato all’allenamento è stato molto variabile: quello moderato prevedeva in media 35 sessioni da 38 minuti; con l’HIIT le sessioni si riducevano a 33 da 28 minuti l’una e con il SIT si arrivava addirittura a sole 29 sessioni da 18 minuti – 804 minuti in meno rispetto all’allenamento moderato.Quando l’obiettivo è dimagrire, l’interval training può dunque far risparmiare tempo. Anche se durante questi allenamenti viene bruciata una minore quantità di calorie rispetto ad un allenamento meno faticoso, il calo di peso può essere maggiore.

Avvertimento per gli amatori

Il motivo? Sia con l’HIIT che con il SIT, i grassi continuano a essere bruciati anche nella fase di riposo subito dopo la fine dell’allenamento. Tuttavia entrambi i tipi di allenamento sollecitano in misura maggiore il sistema cardiocircolatorio e non sono adatti a tutte le persone in egual misura.

Il medico Joseph Ippolito del Dipartimento di Ortopedia della Rutgers New Jersey Medical School avverte che molti sportivi, in particolare gli amatori, non avrebbero né la mobilità né tantomeno la stabilità del tronco e i muscoli necessari per l’HIIT. Parallelamente all’interesse per questa forma di allenamento, Ippolito e i suoi colleghi hanno constatato un aumento delle lesioni a ginocchia e spalle. (Continua a leggere qui di seguito...)

Altri consigli per il tuo allenamento

Tutto sul tema

Con la supervisione il vantaggio è doppio

A correre il rischio maggiore sarebbero gli sportivi che si sottopongono a sessioni di allenamento ad alta intensità senza la guida di un professionista. Ma c’è anche un secondo aspetto che gioca a favore della supervisione: il processo di dimagrimento si rivela più efficace.

Negli studi in cui i partecipanti hanno seguito l’HIIT o il SIT sotto la sorveglianza di esperti, il calo di peso è stato infatti maggiore rispetto a quando si sono allenati da soli.

Fonti: «British Journal of Sports Medicine», «The Journal of Sports Medicine and Physical Fitness»

di Dott. med. Martina Frei,

pubblicato il 07.08.2019


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter e vinci un controllo sanitario da medbase

Vai all'iscrizione