Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Acquafitness: in piscina a tutta forza

Sguazzare in acqua non basta, serve la tecnica giusta: l'acquafitness è l'allenamento muscolare perfetto anche per gli sportivi professionisti.

Ci si trova letteralmente con l'acqua alla gola. Certo, idealmente sarebbe meglio che arrivasse fino al petto, ma il corpo va più a fondo e fluttua privo di stabilità quando in piscina perde il contatto con il suolo. Inoltre è estremamente faticoso esercitare pressione sott'acqua sui manubri di gommapiuma e spingerli in avanti.

Sguazzare non basta

L'acquafitness ha a torto la fama di un workout leggero da praticare sguazzando in piscina. Le proprietà fisiche dell'acqua lo rendono invece un allenamento efficace: anche se in piscina ci si sente più leggeri, per compiere i movimenti bisogna esercitare molta più forza rispetto a quando ci si trova a terra, perché la densità dell'acqua è di circa 800 volte superiore a quella dell'aria.

Inoltre, poiché l'acqua ha un'elevata conducibilità termica, il calore corporeo si disperde rapidamente. Per compensare questa perdita, è necessaria un'attività costante. (continua a leggere qui di seguito...)

Lasciati motivare

Tool

Consumo calorico

Quanto pesi? Sinceramente.

kg

Consumare energia divertendosi

Un allenamento ad alta intensità ci permette di bruciare fino a 300 chilocalorie ogni 30 minuti. Con l'acquafitness attiviamo e rafforziamo la nostra muscolatura, poiché lavoriamo contro la resistenza dell'acqua che frena i nostri movimenti. Al tempo stesso, le articolazioni non sono sottoposte a sollecitazioni eccessive.

Qual è il metodo più adatto?

A seconda degli esercizi che li compongono, i vari programmi dell'acquafitness allenano la resistenza, la forza muscolare, la mobilità e la coordinazione.

  • Acquazumba: rispetto alla palestra, in piscina le mosse al ritmo di musica latino americana avvengono a velocità dimezzata. Anche chi ha problemi con le coreografie complesse può ballare in tutta tranquillità: in acqua non si riesce a distinguere con esattezza i movimenti.
  • Acquajump/acquabouncing: saltellare su un trampolino subacqueo sfidando la resistenza dell'acqua e mantenendo il corpo in equilibrio allena la potenza muscolare e la stabilità. E in più è molto divertente!
  • Acquabike/acquacycling: pedalando su un'apposita cyclette si migliora la resistenza e si potenzia soprattutto la muscolatura del tronco e delle gambe.
  • Acquagym: questo mix di esercizi di rafforzamento muscolare e sessioni di resistenza, da praticare con e senza galleggianti, è un allenamento per tutto il corpo ed è ideale per tonificare addominali, tronco e apparato locomotore.
  • Acquajogging/deep water running: una cintura di gommapiuma ha la funzione di galleggiante, mentre si cammina in avanti sul fondo della piscina ma senza toccare il pavimento. Il difficile sta nel mantenere ritti e ben fermi testa, petto e fianchi. Praticando questo allenamento con dedizione se ne percepiranno presto i benefici, soprattutto nelle gambe.

Per questi motivi un programma di allenamento in piscina è l'attività sportiva ideale per tutti, anche per chi ha qualche chilo di troppo.

Inoltre è un ottimo training rigenerante e alternativo per gli sportivi che non possono tollerare urti sul suolo. Cristiano Ronaldo, Viktor Röthlin e altri atleti di primo livello lo sanno da tempo: l'acqua, nonostante la sua leggerezza, può dar vita a un allenamento estremamente intenso.

I professionisti se ne intendono

"I risultati migliori si ottengono adottando la tecnica giusta e aumentando l'intensità", afferma Esther Zysset, istruttrice di acquafitness presso la Scuola Club Migros. Ma qual è questa tecnica? "Non bisogna tagliare l'acqua con il fianco della mano, ma spingerla con il palmo. Così facendo, si aumenta la resistenza."

È importante anche avere la giusta tensione di base nel corpo, che aiuta a mantenere una maggiore stabilità in acque profonde. Allungando gli arti, inoltre, si fa ancora più leva e gli esercizi richiedono uno sforzo maggiore.

L'acqua è un'alleata

"Bisogna considerare l'acqua come una compagna di allenamento e sfruttare la sua forza di resistenza", raccomanda Esther Zysset. In questo modo l'acquafitness diventa un allenamento di forza e di resistenza che permette di bruciare i grassi e comporta altri benefici.

Ad esempio, la pressione dell'acqua ha un effetto massaggiante e rassoda i tessuti stimolando la circolazione: il sistema cardiocircolatorio inizia a carburare, il cuore deve pompare più sangue e gli organi respiratori aumentano la loro prestazione. Pur svolgendosi in assenza di gravità, l'acquafitness è un workout più impegnativo di quanto sembri.

Allenarsi senza gravità

Un allenamento delicato per le articolazioni non è raccomandato solo in caso di infortuni sportivi. Cosa ne pensi del trampolino? È ottimo per l'equilibrio e per i muscoli. Per maggiori informazioni su questa disciplina, adatta anche ai più grandi, visita: migros-impuls.ch/trampolino

Aquafitgruppe mit Poolnudeln

Immergiti e pratica anche tu l’aquafit!

Tuffati e mantieniti in forma con l’allenamento in acqua! Qui trovi i corsi della Scuola Club Migros.

di Petra Koci,

pubblicato il 28.03.2018


Potrebbe interessarti anche: