Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Come scegliere il fitness tracker giusto

Sicuramente in base agli obiettivi e al livello individuali. Ecco una breve guida di supporto alla scelta.

Per principianti

Per spronare a fare più movimento nella vita quotidiana e a migliorare la propria salute può bastare anche un modello base in grado di contare i passi ed eventualmente i piani. In via opzionale, può essere disponibile anche il consumo di calorie. Quest’ultimo è tuttavia da considerarsi solo come indicazione generica e non deve essere preso come riferimento per un eventuale calo di peso, poiché alcune analisi hanno evidenziato scarti importanti rispetto al consumo reale.

Modelli disponibili: Polar Loop 2, Fitbit Flex 2, Garmin Vivofit 3

Per amanti dell’attività fisica

Per tutti coloro che amano fare sport e che desiderano migliorare il proprio allenamento e la propria salute, la scelta giusta è un tracker con misurazione della frequenza cardiaca e visualizzazione delle relative zone, in modo da poter variare l’intensità.

Modelli disponibili: Fitbit Charge 2, Polar A370, Garmin Vivosmart 3

Per sportivi di alto livello

Chi punta sulle proprie prestazioni o pratica sport addirittura a livello agonistico può optare per un modello di fascia alta con svariate funzionalità. Oltre a frequenza cardiaca e GPS, spesso sono presenti altri sensori e sistemi di misurazione prettamente ad uso sportivo: sistemi di monitoraggio della potenza, sensore di velocità per bicicletta, frequenza dei passi, VO2max, tipologia di allenamento, tempi di pausa, altimetro barometrico ecc.

Modelli disponibili: Garmin Vivoaktiv 3, Garmin Fenix, Garmin Forerunner, Polar M600, Polar V800, Suunto Spartan Sport Wrist HR

di Petra Koci,

pubblicato il 28.09.2018


Potrebbe interessarti anche: