Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

7 consigli per una stagione sportiva sulla neve con tutti i comfort

L'attrezzatura giusta può proteggere dagli infortuni e garantisce più comfort e sicurezza sulle piste da sci e da fondo, sui tracciati o fuoripista.

1. La regolazione individuale degli scarponi da sci evita pressioni su piedi e dita

Acquistare scarponi «un po' più grandi» per evitare punti di pressione? Non è una buona idea. Perché in questo modo il piede si contrae cercando sostegno, ostacolando la trasmissione della potenza. La regola d'oro è: stando in piedi la punta delle dita può toccare leggermente la punta dello scarpone. Nella posizione di discesa, con le ginocchia piegate, il tallone scivola automaticamente all'indietro. Una buona consulenza deve includere l'analisi del piede e la valutazione completa dei bisogni dello sciatore. La personalizzazione dello scarpone da sci tramite boot fitting, la regolazione individuale in base alla marca (guscio e/o scarpone interno), assicurano un ulteriore comfort.

2. Basta un clic e il cinturino di sicurezza si stacca dal bastoncino

Non c'è bisogno di sfilare la mano dal cinturino per estrarre rapidamente il cellulare dalla giacca. Per praticità, per una migliore trasmissione della potenza e per prevenire lesioni come il pollice dello sciatore, sono disponibili bastoncini con sistemi di sgancio rapido. Il cinturino si sgancia e riaggancia con la semplice pressione di un pulsante. Se abbinato a un passamano Leki Trigger, il bastoncino può essere agganciato anche direttamente al guanto. Se il bastone resta impigliato da qualche parte, il sistema di sgancio interviene automaticamente.

3. Pochi passi per trovare la racchetta da neve più adatta

Il peso complessivo, cioè il peso del corpo con lo zaino, è fondamentale. Sono disponibili diverse lunghezze e modelli da donna e da uomo. Anche il luogo di utilizzo è decisivo: se ti sposti spesso in aree non tracciate dovresti optare per un modello più grande o una prolunga per le racchette da neve. Preferisci i sentieri tracciati? In questo caso, l'aderenza e un sistema di attacchi facile da usare sono più importanti della spinta che impedisce di affondare nella neve. Vale il principio che più il terreno è ripido e montuoso, più è importante che le racchette abbiano ramponi pronunciati, una struttura robusta e alzatacchi per la salita.

(Continuazione in basso...)

4. Sci "Nowax": facili da usare per i principianti dello sci di fondo...

Gli sci classic Nowax, al contrario degli sci classic Wax, hanno una zona di spinta sotto il piede costituita da una soletta squamata o da pelli. Anche in questo caso è comunque necessario sciolinare regolarmente la zona di scorrimento sulla punta e sulla coda dello sci. Gli sci con le pelli sono i più amati. Funzionano molto bene in tutte le condizioni di neve e sono abbastanza facili da mantenere.

5. Come tenere in ottimo stato gli sci e lo snowboard

Perché non affidare la manutenzione degli sci a un professionista? La manutenzione va eseguita almeno una volta all'anno o dopo cinque o dieci giorni di sci. Solo le lamine levigate e solette con una superficie perfetta possono garantire una frenatura e una curvatura efficiente. È inoltre fondamentale eseguire una volta all'anno un «test UPI», un controllo degli attacchi degli sci secondo la norma ISO. Una regolazione corretta assicura che gli attacchi non si sgancino né troppo velocemente né troppo lentamente.

6. Casco e occhiali da sci: l'abbinamento perfetto

Un casco adatto offre una buona protezione. Non deve essere né troppo grande né troppo piccolo. L'autotest: il casco aderisce bene anche se si scuote leggermente la testa con il cinturino aperto. Questo vale soprattutto per i bambini: il casco non deve essere sovradimensionato. La forma del casco e gli occhiali da sci devono essere preferibilmente compatibili e aderire alla fronte senza lasciare spazi vuoti, in modo da proteggerla dal freddo e dal sole. Il casco, inoltre, non deve ostacolare la ventilazione degli occhiali né spostarli.

7. Occhiali adatti a tutte le condizioni di visibilità

Sole pieno, neve... Le condizioni di luce sono determinanti per la scelta degli occhiali. Le lenti sono classificate in base alle categorie di protezione. La più alta è la 4 ed è adatta al sole intenso e ai ghiacciai, di solito ha un colore scuro, marrone o grigio. La categoria 3 può essere usata come un tuttofare sulla neve in condizioni di tempo variabile. Luce diffusa? Il giallo, l'arancione e il rosa aiutano a riconoscere le sagome nel bianco. Sono disponibili anche modelli con lenti intercambiabili o auto oscuranti.

Contenuti collegati

di Petra Koci,

pubblicato in data 19.10.2021


Potrebbe interessarti anche:

Posta di natale Migros: non lasciamo nessuno da solo

Iscriviti ora
Desktop_2880x1260.jpg