Che racchette scegliere?

Per camminare sulla neve, occorrono delle buone racchette e la giusta tecnica. Come scegliere le racchette migliori.

La scelta delle racchette da neve (o ciaspole) è determinata in primo luogo dal peso corporeo e dal terreno sui cui s’intende camminare. Anche la scarpa che viene abbinata (per es. scarponcino da montagna, stivale, ecc.) svolge un ruolo importante sull’attacco e quindi sulla racchetta. Per i terreni montuosi o collinari si dovrebbe considerare di utilizzare un alzatacco o altri supporti tecnici, per non scivolare durante la salita.

schneeschuhe-gelaende-flach.jpg
schneeschuhe-gelaende-flach.jpg

Racchette da neve per terreni pianeggianti

L’ampia superficie di appoggio garantisce un’ottima aderenza e una camminata facile sui percorsi pianeggianti. Queste racchette da neve si fissano alla scarpa mediante un semplice attacco a cinghia. Posseggono inoltre alcuni chiodi sul telaio e una griffa piatta. Poiché normalmente non sono dotate di alzatacco, non sono indicate per percorsi ripidi.

schneeschuhe-gelaende-huegelig.jpg
schneeschuhe-gelaende-huegelig.jpg

Racchette da neve per terreni montuosi

Per facilitare le salite sui pendii è possibile dotare queste racchette da neve di alzatacco, fissandolo sotto il tallone. L’attacco è più complesso e rigido, per riuscire a fronteggiare anche sforzi elevati. I numerosi chiodi sul telaio e i punti di presa supplementari, nonché le griffe più inclinate, garantiscono una migliore aderenza sui pendii e traversate in tutta sicurezza.

Racchette da neve per terreni pianeggianti

L’ampia superficie di appoggio garantisce un’ottima aderenza e una camminata facile sui percorsi pianeggianti. Queste racchette da neve si fissano alla scarpa mediante un semplice attacco a cinghia. Posseggono inoltre alcuni chiodi sul telaio e una griffa piatta. Poiché normalmente non sono dotate di alzatacco, non sono indicate per percorsi ripidi.

Vai all’assortimento di scarponi da sci di SportXX.

Pubblicato il 25.07.2017


Potrebbe interessarti anche: