Il monte più bello della Foresta Nera

Una breve escursione per rinfrescarsi le idee. Sulla vetta, la nostra autrice Martina Frei si gode una vista maestosa, un’ottima torta e un sonnellino sulle calde rocce granitiche.

belchen-wanderweg.jpg
belchen-wanderweg.jpg

L’ho visto in tutte le condizioni atmosferiche: avvolto da banchi di nebbia, sotto la pioggia scrosciante nelle giornate più grigie, battuto dai tempestosi venti autunnali e, naturalmente, rischiarato da un sole splendente. Ho percorso i suoi sentieri innumerevoli volte, con gli scarponi da neve e con leggeri abiti estivi, con amici, con il cane o da sola, sempre dal versante meridionale.

Belchen: il monte più bello della Foresta Nera

Il percorso per raggiungere la vetta del Belchen non sarà spettacolare, ma è bello e breve. All’inizio si attraversano i prati lungo il margine della foresta, per poi addentrarsi nella selva fino a raggiungere un bel punto panoramico. Infine, sulla vetta priva di alberi, troneggiano massi in granito riscaldati dal sole ideali per fare un picnic o un sonnellino.

Una giornata speciale

L’escursione

Arrivo in macchina da Basilea, autostrada in direzione Friburgo in Brisgovia, uscita Müllheim, direzione Badenweiler, proseguire verso il Belchen fino al rifugio Haldenhof e da lì a piedi fino alla vetta. Circa 6 km e 500 metri di dislivello. In alternativa, arrivo dalla A3, valico di Bad Säckingen, proseguire in direzione Zell im Wiesental, Wembach, Böllen, inizio dell’escursione a piedi dalla stazione degli autobus di Hau, Neuenweg. Circa 4,5 km e quasi 600 metri di dislivello. Le due varianti possono essere combinate per formare un percorso circolare più lungo. Chi desidera camminare ancora di più può iniziare l’escursione a valle e allungare il tragitto come più desidera, per esempio visitando il romantico lago di Nonnenmattweiher. Non dimenticare la carta d’identità!

Quando ho bisogno di riflettere, quando mi lascio andare alle lacrime, quando devo prendere una decisione importante o, semplicemente, voglio trasformare la mia giornata in qualcosa di speciale, vado sul Belchen. È un luogo davvero magico. Non c’è niente di meglio che mangiare una zuppa o un’ottima fetta di torta al Belchenhaus per lasciarsi alle spalle la confusione. Là è difficile non notare come il monte sia una delle mete escursionistiche più amate della Foresta Nera meridionale, il che non sorprende visto che è considerata la montagna più bella (e la terza più alta) della regione. Si stima che la montagna, alta 1414 metri e sotto tutela ambientale, sia visitata da ben 300 000 persone all’anno. La funivia arriva fin qui, e con essa sciatori ed escursionisti. Ma di tutto questo, inerpicandosi sul monte dal versante meridionale nelle giornate di brutto tempo o nei giorni feriali, nemmeno ci si accorge. In quei momenti la montagna è solo «mia».

di Martina Frei


Potrebbe interessarti anche: