Chiudi

Vuoi vivere più sano?

In funivia verso il sole

Il miglior rimedio contro i fastidi causati dalla nebbia: salire verso il sole. Niente di più facile in un paese come la Svizzera, dove basta prendere una delle tante funivie disponibili per trovarsi subito oltre le nuvole.

L’inverno è tempo di nebbia. Le giornate trascorrono spesso grigie e tutte uguali e l’umore non è certo alle stelle. A seconda delle condizioni meteorologiche, la nebbia può durare anche giorni, se non addirittura settimane. Per chi vive sull’Altopiano, ai piedi del Massiccio del Giura, alla confluenza dell’Aar, del Reuss e del Limmat o sul Thur inferiore, trovarsi avvolti in una densa coltre di nebbia non è certo inusuale.

Nebbia: media altitudine

La Svizzera, però, pullula di funivie che consentono di raggiungere in un batter d’occhio altitudini in grado di offrire il miglior rimedio contro la grigia depressione di stagione: il sole. Se la zona di alta pressione è proprio sopra le Alpi o la distribuzione della pressione è bassa, il limite massimo che la nebbia può raggiungere si trova a un’altitudine di circa 800-900 metri.

Da Bienne parte la funicolare per Evilard, che porta in pochi minuti dal lago a 873 metri. Se l’altitudine non permette ancora di inforcare gli occhiali da sole, si può raggiungere senza problemi il Chaumont, nella Svizzera romanda.

La funivia parte da Neuchâtel e sale a 1171 metri. Il luogo più baciato dal sole nella Svizzera nordoccidentale è Reigoldswil (BL), da cui parte una funivia che raggiunge le cascate del Massiccio del Giura a 922 metri.

Ad Adliswil (ZH) la stazione a monte della funivia di Felsenegg è situata ad appena 805 metri, un’altitudine sufficiente, però, quando la regione è sferzata da venti sudoccidentali e il limite massimo della nebbia scende a 500-700 metri.

Con il vento del nord il limite massimo della nebbia aumenta

Quando soffia la bise la situazione cambia: più è forte, più la nebbia sale. Se quando è debole il limite superiore raggiunge circa 1200 metri, quando è forte sale addirittura a 1500 metri.

A seconda della potenza del vento, quindi, può bastare già il Weissenstein, con i suoi 1284 metri: una destinazione facilmente raggiungibile dalla coltre di nebbia dell’altopiano per riuscire a vedere il sole. La funivia parte da Oberdorf (SO).

Il paradiso montano bernese

I bernesi sono fortunati: è vero che la nebbia può essere particolarmente densa nel Seeland, ma le Alpi offrono tantissime possibilità per raggiungere in poco tempo altitudini considerevoli. Il Niesen vicino a Thun, l’Harder a Interlaken, il Niederhorn a Beatenberg, la funivia per il lago di Oeschinen a Kandersteg, la funivia dello Stockhorn a Erlenbach o il Rothorn a Brienz. Le stazioni a monte si trovano tra i 1682 e i 2362 metri di altitudine. Nell’Altopiano occidentale è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici e la teleferica da Gruyère il Moléson (2002 metri), nelle Prealpi friburghesi.

Il sole sulle montagne della Svizzera orientale e centrale

Nella Svizzera centrale è possibile prendere la funivia per il Pilatus (2000 m), il Rigi (1798 m) o lo Stanserhorn (1850 m) per godersi il sole sopra i banchi di nebbia.

Per fuggire dalla nebbia nella Svizzera orientale consigliamo una gita sul Kronberg (1657 m) nella regione dell’Appenzello da Jakobsbad/Gonten o sul Säntis (2502 m), dallo Schwägalp SG/AA, o sul Chäserrugg a Unterwasser (SG), che con i suoi 2262 m supera di qualche centinaio di metri la distesa di nebbia.

di Claudia Langenegger,

pubblicato il 23.04.2018


Potrebbe interessarti anche: