Creativi, intelligenti e sani? Dormendo si può!

Il sonno è la migliore droga naturale. Chi dorme bene è più sano, creativo, efficiente e bello.

Il sonno serve al cervello come stazione di ricarica e come momento in cui rigenerarsi, rielaborare le informazioni della giornata e catalogare le esperienze in importanti e secondarie. Le nozioni apprese vengono immagazzinate nella memoria a lungo termine e si rafforza la capacità mnemonica. Durante il sonno il cervello può riflettere letteralmente indisturbato e continuare a trattare i problemi.

È risaputo che la notte porta consiglio, e il «sonno di bellezza» non è solo un’invenzione di pigre redattrici. In realtà anche la nostra pelle si rigenera e ripara durante la notte, in maniera visibile. Se dormiamo troppo poco, invece, la pelle si assottiglia e perde elasticità, favorendo la comparsa delle rughe.

La stanchezza è il sovrappeso moderno

Un buon sonno ristoratore giova perfino alla linea, perché dormendo si bruciano calorie. Le scoperte di decenni di ricerche sul dormire si riassumono nella seguente affermazione: il sonno va considerato, insieme al movimento e all’alimentazione, uno dei fattori chiave per la salute. Inoltre si dovrebbe seguire il proprio ritmo sonno-veglia naturale, dormendo più o meno sempre lo stesso numero di ore e coricandosi e svegliandosi a orari regolari.

L’Istituto Gottlieb Duttweiler prevede un futuro roseo per il sonno, che diventa un tema di lifestyle e status symbol. Un lungo riposo diverrà sinonimo di creatività e la chiave per il successo. La stanchezza, invece, sarà presto considerata il nuovo sovrappeso.

Pubblicato il 16.08.2017,

di Gisela Femppel


Potrebbe interessarti anche: