Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Rimedio cinese antistress

Rallentare i ritmi e immergersi nell’arte asiatica del movimento - un metodo che aiuta a combattere le tensioni della nostra vita quotidiana.

Mentre fuori la nebbia avvolge il paesaggio, fluttuo dolcemente nell’Estremo Oriente. La mia prima lezione di Tai Chi: la musica cinese in sottofondo crea un’atmosfera esotica, l’insegnante mostra al rallentatore figure che si susseguono morbidamente l’una all’altra, dai nomi suggestivi ed evocativi, come «Afferrare il passero per la coda», o «La gru bianca spiega le ali». Sono letteralmente affascinata. Proprio come in un film sulle arti marziali, dove a un prologo meditativo non seguono schiamazzi o urla forsennate.

Al rallentatore nell’Estremo Oriente

Cerco di imitare le figure che si intersecano perfettamente tra di loro, formando un’unica armoniosa coreografia - il cosiddetto stile Yang. Non mi riesce difficile, tuttavia che impressione facciano i miei tentativi di imitare lo stile del maestro non so proprio giudicarlo. Cosa che peraltro al momento mi è anche del tutto indifferente. Ciò che conta è sentire il movimento che dall’interno fluisce verso l’esterno. «Nel Tai Chi è fondamentale la sensazione di equilibrio e rimanere ben saldi ma rilassati sul pavimento con entrambe le gambe,» spiega il maestro Dino Rigoli che insegna Tai Chi presso il Welle 7 di Berna più volte a settimana. «Con il Tai Chi si stimola anche la stabilità interna, oltre all’armonia psichica, e si attiva il fluire dell’energia vitale.»

Un’arte marziale lontana dai campi di battaglia

Il Tai Chi è nato secoli fa nell’Impero cinese come arte marziale. Di marziale però ha ben poco. Diversamente da altre discipline, come ad esempio il Kung Fu o la boxe, nel Tai Chi lo scopo è allenare la propria forza interiore. (Continua a leggere qui di seguito...)

Contenuti collegati

Esercitare l’equilibrio

Dopo l’esercizio delle figure, il nostro insegnante ci mostra un esercizio a coppie. Sono fortunata e capito in coppia con una signora che pratica il Tai Chi già da tempo. Dopo che la mia partner ha chiuso gli occhi, sono autorizzata a spingerla da tutti i lati sulle spalle e sul bacino. Invece di perdere l’equilibrio, lei inarca le spalle in avanti, scivola lentamente sulle ginocchia e scarica l’energia delle mie spinte sul pavimento. Al lieve impeto dei miei spintoni la mia compagna di Tai Chi tiene testa sorridendo. Questo per quanto riguarda la resistenza. Me lo annoto mentalmente.

Esercizio per lo spirito

Proprio così semplice il Tai Chi Chuan - questo il nome completo della tecnica - non lo è: ci vuole tempo per padroneggiare i movimenti e conoscere la sequenza delle figure. «Per questa tecnica di rilassamento serve anche una certa coordinazione, oltre naturalmente alla passione per le coreografie», prosegue Rigoli, che pratica il Tai Chi da 25 anni e che ne ha appreso i segreti da importanti maestri, anche in Cina. Nella comunista Repubblica Popolare Cinese in passato il Tai Chi rientrava nel programma di allenamento statale. Ma anche da noi potrebbe rivelarsi un rimedio utilissimo per la salute, perché non allena solo la forza mentale, ma anche la capacità di concentrazione.

Inoltre, come è stato dimostrato, questa antica disciplina funge anche da eccellente metodo antistress. Infatti, diversi studi di questi ultimi anni - tra cui uno effettuato presso l’Istituto di psicologia di Berna - hanno confermato che questa antica arte cinese del movimento è l’ideale per eliminare lo stress.

Booking-Teaser-KS-Qigong.jpg

Corsi di tai chi

Lo sport popolare dei cinesi. Impara i movimenti lenti e fluidi dell’arte marziale cinese. Provali in un corso della Scuola Club Migros.

di Claudia Langenegger,

pubblicato il 19.03.2018


Potrebbe interessarti anche: