Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Non farti prendere dallo stress

Otto consigli per portare più tranquillità e riposo nella tua vita (lavorativa).

frau-am-telefonieren.jpg
frau-am-telefonieren.jpg

Essere sempre raggiungibili è la parola d’ordine della società moderna. Se vuoi fare qualcosa in tranquillità ed evitare di essere disturbato continuamente spegni il portatile e il cellulare.

to-do-liste.jpg
to-do-liste.jpg

Non sai come cominciare perché hai davanti a te una montagna di lavoro? Fai un elenco dei tuoi impegni. Pianificandoli in modo intelligente dimenticherai meno cose e disperderai meno energie.

arbeitskollegen-helfen.jpg
arbeitskollegen-helfen.jpg

Se sei oberato di lavoro metti da parte l’orgoglio e chiedi aiuto a un collega.

frau-buero-pause.jpg
frau-buero-pause.jpg

Fai regolarmente una piccola pausa. Non è possibile concentrarsi a fondo per ore intere. Una breve chiacchierata o una passeggiata fino al distributore del caffè possono fare miracoli.

mann-schaut-auf-uhr
mann-schaut-auf-uhr

Impara a dire tranquillamente di no! Nessuno può essere in posti diversi nello stesso momento. Parla in tempo del tuo problema alla persona con cui hai un appuntamento invece di disdirlo all’ultimo secondo.

entspannen-zuhause.jpg
entspannen-zuhause.jpg

Non c’è niente di male nel dedicarsi a un’attività nel tempo libero, al contrario. Ma se lo stress prosegue dopo l’ufficio perché ogni giorno hai in programma un corso di danza o di lingue, dovresti fermarti a riflettere. A volte fare di meno conviene di più!

frau-buerostuhl-sohn.jpg
frau-buerostuhl-sohn.jpg

Nel tempo libero cerca di staccare completamente e non leggere continuamente le mail dell’ufficio o rimuginare sui problemi di lavoro.

familie-freunde.jpg
familie-freunde.jpg

Naturalmente in ufficio devi fare bene il tuo lavoro. Ma non trascurare per questo la famiglia e gli amici.

Essere sempre raggiungibili è la parola d’ordine della società moderna. Se vuoi fare qualcosa in tranquillità ed evitare di essere disturbato continuamente spegni il portatile e il cellulare.

Pubblicato il 16.08.2017,

di Markus Sutter


Potrebbe interessarti anche: