Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Indietro

1000 domande e 1000 risposte

Hai domande sull’alimentazione, sul movimento, sul rilassamento e sulla medicina? Noi ti forniamo le risposte. Qui puoi fare nuove domande e leggere le risposte ad altre domande già poste.

Non è stata trovata alcuna risposta adeguata? Chiedi ai nostri esperti!

Purtroppo non abbiamo trovato risultati per "vedere". Prova a inserire un nuovo termine di ricerca oppure rivolgi la tua domanda ai nostri esperti.

  • Tutti (12)
  • Bewegung (0)
  • Ernährung (4)
  • Entspannung (2)
  • Medicine (3)
pia-martin
Pia Teichmann

Master in ecotrofologia

Ciao Goerbsli

Dipende molto dalla ricetta. Nella preparazione di dolci, in particolare, non è così facile trovare la giusta quantità dell'alternativa. E sì, non tutti i tipi di zucchero hanno lo stesso potere edulcorante. Il comune zucchero usato in cucina (saccarosio) funge a questo proposito da valore di riferimento (=1). Anche tra i sostituti dello zucchero (succedanei e dolcificanti) esistono differenze nel potere edulcorante (vedere l’ABC dei dolcificanti).

Beatrix Ott
Beatrix Ott

Psicologa diplomata, centro Medbase St. Gallen Am Vadianplatz

Ciao Sani, penso che l'attuale situazione con le grandi difficoltà che comporta sia fonte di stress per tutti e stia mettendo a dura prova la nostra flessibilità e la nostra capacità di adattamento. Se riesci a riconoscere questo fatto, sei già un passo avanti. Questa situazione ci dimostra una volta ancora quanto sia importante vivere il presente dato che non siamo in grado di prevedere il futuro. Cogli l'attimo e guardati intorno: cosa vedi, cosa senti, che odori percepisci, come ti senti? Vivi la situazione con consapevolezza, perché è nelle piccole cose che trovi la felicità.

Beatrix Ott
Beatrix Ott

Psicologa diplomata, centro Medbase St. Gallen Am Vadianplatz

Ciao Katja, è un'ansia comprensibile quella che ci descrivi. La maggior parte delle persone ama avere rapporti sociali e incontrare gente. Cerca di mantenerti in contatto utilizzando i diversi media a disposizione (Skype, telefono, lettere). Forse potresti anche coltivare maggiormente i contatti con il vicinato. È importante anche sapere che le misure relative alla pandemia di coronavirus cambiano spesso e che di conseguenza non è possibile prevedere quanto durerà questa situazione e come sarà tra qualche mese. Cerca di vivere il presente concentrandoti su ogni singolo giorno e trarre il meglio che puoi da ogni giornata.

Brigitte Kalbacher
Dr. med. Brigitte Kalbacher

Specialista in dermatologia e venereologia FMH, direttrice del centro Mebase St.Gallen am Vadianplatz

Salve Marianne, è d'aiuto evitare l'esposizione diretta al sole, specie nelle ore attorno a mezzogiorno, cercare il più possibile luoghi ombreggiati e provvedersi di protezioni solari a sufficienza, compreso un copricapo. Inoltre si deve compensare abbondantemente la perdita di liquidi dovuta alla sudorazione.

christoph-dehnert
Dott. med. Christoph Dehnert

Medicina interna generale e cardiologia FMH, Medbase Zurigo Löwenstrasse e Checkup Center Zurigo

Cara Maria, l'effetto dell'alcol e quindi anche del vino varia molto. In genere la pressione arteriosa diminuisce leggermente dopo aver bevuto bevande alcoliche. Chi beve regolarmente deve però prevedere che anche il consumo di vino rosso farà aumentare la pressione.

Daniela Walser
Daniela Walser

Psicologa del lavoro ed esperta in materia di stress

I disturbi del sonno possono avere molte cause. Il fatto che lei in ferie dorma meglio può indicare che c'è qualcosa che non va nel posto in cui dorme di solito. Questo posto dovrebbe soddisfare i seguenti criteri: essere fresco (temperatura ideale di 18 gradi), disporre di aria fresca, completamente buio, tranquillo, privo di fonti di irradiazione, provvisto di un sistema letto corretto sotto il profilo anatomico e ortopedico ecc. Provi ad attenersi a questi criteri e valuti se perviene a qualche miglioramento. In caso negativo, provi a vedere con i seguenti accorgimenti: faccia sufficiente movimento (almeno 40 minuti al giorno), alla sera non consumi nulla che sia difficile da digerire e non mangi troppo tardi, anche durante il giorno e nonostante il sovrapporsi delle molteplici incombenze faccia sempre brevi pause per respirare profondamente e calmarsi. Spesso ci vuole un po' di tempo prima che il sonno si adatti ai miglioramenti nello stile di vita. Sia paziente e faccia di questi accorgimenti un'abitudine: la qualità del suo sonno migliorerà decisamente. Buona fortuna!

Daniela Walser
Daniela Walser

Psicologa del lavoro ed esperta in materia di stress

Nella sua situazione è importante capire che cosa precisamente la turba nella presenza di altre persone e quali sono i sintomi di questo disagio. Cerchi anche di capire se i suoi valori e ciò in cui crede possano contribuire ad alleggerire la sua situazione. La cosa migliore è che lei prenda nota per un periodo prolungato di ciò che ha provato. Se a queste condizioni lei dovesse soffrire troppo, ne parli tempestivamente con il suo superiore. Cerchi comunque di vedere il lavoro nell'ufficio open space come "opportunità" e affronti la nuova situazione il più possibile senza pregiudizi. Le auguro il meglio per questa nuova sfida.

Consumare diversi piccoli pasti può aiutare a digerire meglio. Prova a vedere cosa è meglio per te, a seconda del tuo problema e di come tolleri gli alimenti. Di solito però i problemi del tratto intestinale sono causati dal consumo troppo veloce di grandi quantità di cibo. Assumendo piccole quantità l'organismo riesce ad assorbirle meglio e si evita ad esempio anche la stanchezza dopo i pasti.

Raphael Huber
Raphael Huber

Specialista in scienze dello sport e del movimento (MSc.)

Ciao Babaloo, è vero, l'attività fisica può aiutare in caso di problemi di digestione. Purtroppo, è impossibile dire quanto tempo ci vorrà per vederne i benefici. È molto più importante che l'attività fisica non sia troppo intensa, altrimenti potrebbe risultare controproducente. Ottimale sarebbe un moderato allenamento della resistenza, durante il quale tu riesca a condurre una normale conversazione.

Purtroppo non abbiamo ottenuto risultati per la tua ricerca. Prova a inserire un nuovo termine di ricerca oppure rivolgi la tua domanda ai nostri esperti:

Purtroppo non abbiamo ottenuto risultati per la tua ricerca. Prova a inserire un nuovo termine di ricerca oppure rivolgi la tua domanda ai nostri esperti:

Purtroppo non abbiamo ottenuto risultati per la tua ricerca. Prova a inserire un nuovo termine di ricerca oppure rivolgi la tua domanda ai nostri esperti:

Purtroppo non abbiamo ottenuto risultati per la tua ricerca. Prova a inserire un nuovo termine di ricerca oppure rivolgi la tua domanda ai nostri esperti:

Le tue domande sul tema della salute

Risponderemo via e-mail alla tua domanda che eventualmente sarà pubblicata in forma anonima su migros-impuls.ch e sui social media. I tuoi dati personali non verranno salvati.

Le informazioni fornite non sostituiscono una visita dal medico.

* = Campo obbligatorio

Ancora 500 caratteri

Potrebbe interessarti anche:

Approfitta del 20% sull'assortimento You fino al 24 gennaio

Vai a You
1030.044.22.png