Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Claudia Vogt

Claudia Vogt è dietista Bsc, Associazione Svizzera dei Dietisti. Dispone di una pluriennale esperienza professionale. Attualmente lavora come dietista presso l'Ospedale Universitario di Zurigo.
Claudia Vogt

Tutte le risposte di Claudia Vogt

Ci sono situazioni in cui questo non capita? Forse hai già notato che il fenomeno si ripete in determinate condizioni (consumo di caffè/alimenti/stress)? Ti consiglio di annotare tutto con precisione e di valutare se eventualmente dovresti rivolgerti a un nutrizionista diplomato o al tuo medico di famiglia.

No. Ci sono persone che consumando l'insalata alla sera hanno disturbi (mal di pancia, flatulenza). Se non è il tuo caso, allora mangiala pure anche a cena.

Consumare diversi piccoli pasti può aiutare a digerire meglio. Prova a vedere cosa è meglio per te, a seconda del tuo problema e di come tolleri gli alimenti. Di solito però i problemi del tratto intestinale sono causati dal consumo troppo veloce di grandi quantità di cibo. Assumendo piccole quantità l'organismo riesce ad assorbirle meglio e si evita ad esempio anche la stanchezza dopo i pasti.

Ciò può capitare all'inizio quando si cambia il tipo di alimentazione. L'organismo deve abituarsi alla nuova quantità di fibre alimentari. Devi assolutamente bere a sufficienza per far sì che il corpo trasformi bene le fibre. Ti occorrono almeno 2 litri di liquidi al giorno. Dai tempo al tuo organismo. E complimenti, continua cosi!

No, di solito no. Bisogna però tenere conto delle intolleranze individuali e testare la tollerabilità dei singoli alimenti. In base a studi scientifici recenti è stata definita la cosiddetta dieta povera di FODMAP. FODMAP è l'acronimo di “Fermentabili Oligo-, di- e Mono-saccaridi e Polioli”. Si tratta di composti di carboidrati a catena corta come il fruttosio, il lattosio, i fruttani, i galattani e alditoli come il sorbitolo, i quali sono naturalmente presenti in determinati alimenti o vengono aggiunti nella produzione alimentare. I FODMAP causano due effetti principali nel tratto intestinale: attirano l'acqua nell'intestino tenue (= effetto osmotico) e producono una forte fermentazione nel colon. Questa dieta severa prevede tra l'altro l'eliminazione per 2-6 settimane di latticini contenenti lattosio, certe varietà di frutta e verdura, frumento, legumi e altri alimenti. Trovi un elenco esaustivo su  www.migros-impuls.ch/it/medicina/disturbi-fisici/digestione/intestino-irritabile. Anche il caffè, gli alcolici e le spezie piccanti possono causare disturbi.

Gli articoli di Claudia Vogt

Scopri chi sono i nostri esperti


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter e vinci un'ora di consulenza nutrizionale

Vai all'iscrizione