Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Claudia Vogt

Claudia Vogt
Dietista

Claudia Vogt

Claudia Vogt è dietista Bsc, Associazione Svizzera dei Dietisti. Dispone di una pluriennale esperienza professionale. Attualmente lavora come dietista presso l'Ospedale Universitario di Zurigo.

Tutte le risposte di Claudia Vogt

Dai tempo al tuo corpo. Effettivamente è frequente che alcuni ormoni e sbalzi ormonali causino un aumento di peso e ci vuole del tempo prima che tutto torni alla normalità. Ti consiglio di ridurre il peso di circa 500 g alla settimana, qualsiasi altra alternativa sarebbe troppo veloce. Tieni un diario di cosa bevi e mangi, quando, dove e perché (fame, golosità, emozioni ecc.). Forse in questo modo noti qualcosa che finora ti era sfuggito. So per esperienza che quasi inconsapevolmente si prendono ogni tanto dei piccoli snack (magari un cioccolatino al volo in ufficio ecc.) . Non mollare con l'attività fisica e vai regolarmente in palestra. Bravissima!

Manca una solida base scientifica in grado di dimostrare che non possiamo assimilare, o assimiliamo male, determinati cibi. L'essere umano è onnivoro. Secondo me la paleonutrizione comporta delle evidenti restrizioni e mi chiedo se sia possibile seguirla a lungo termine. Perché questo in fondo è l'obiettivo: modificare la propria alimentazione in modo tale che sia praticabile per tutta la vita. Alcuni approcci della dieta paleo sono validi e raccomandati anche nel quadro di un'alimentazione sana: ortaggi e frutta a volontà, ma anche proteine sotto forma di carne, pesce e uova. È anche sensato limitare il consumo di zucchero e farina bianca visto che contengono un numero nettamente inferiore di nutrienti e non saziano a lungo. Penso però che non ci siano controindicazioni all'assunzione di 3 porzioni di cereali al giorno. Il nostro corpo è in grado di assimilarli senza problemi. Anche i latticini sono preziosi perché oltre alle proteine forniscono molti minerali importanti come il calcio.

Allergica no, ma probabilmente sei sensibile al gas contenuto nelle bibite. L'unico modo per risolvere il problema è di rinunciare alle bevande gassate.

Il tuo dolore potrebbe essere causato dalla stitichezza. Ti consiglio di massaggiarti la pancia in senso orario. Bevi inoltre a sufficienza. Fare movimento può essere molto utile per digerire bene.

Gli articoli di Claudia Vogt

Per saperne di più
Indicazioni sugli alimenti

Cosa si legge sulla confezione degli alimenti?

Le informazioni riportate sulle confezioni ti consentono di valutare gli alimenti. Ecco alcune informazioni che ti possono aiutare a comprenderle meglio.

Per saperne di più
Disturbi del metabolismo

Come riconoscere un'intolleranza all'istamina?

Arrossamenti cutanei, vertigine, tachicardia, abbassamento della pressione, raffreddore cronico: i sintomi di un’intolleranza all’istamina sono aspecifici.

Per saperne di più
Malassorbimento del fruttosio

Cosa fare quando non si tollera lo zucchero della frutta

Se la frutta o gli alimenti dolcificati con fruttosio danno problemi: come funziona un’alimentazione povera o priva di fruttosio?