Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Daniela Egg Erzinger

Daniela Egg Erzinger è psicologa e responsabile di progetto HR presso la Federazione delle Cooperative Migros a Zurigo.
daniela-egg-erzinger

Tutte le risposte di Daniela Egg Erzinger

daniela-egg-erzinger
Daniela Egg Erzinger

Psicologa e responsabile di progetto HR

No, lo stress non ha solo effetti negativi, perché abbiamo bisogno di sfide nella vita. L’importante è che siano presenti nella giusta misura, in modo che riusciamo a farvi fronte con le nostre forze. Del resto anche l’altra faccia dell’eccesso di stress, la noia estrema, è dannosa alla salute. Una sollecitazione insufficiente può quindi provocare gli stessi sintomi di una sollecitazione eccessiva.

Fonte: libro «Wenn die Psyche streikt. Psychische Gesundheit in der Arbeitswelt». Thomas Ihde-Scholl. Pro mente sana

daniela-egg-erzinger
Daniela Egg Erzinger

Psicologa e responsabile di progetto HR

Normalmente lo stress sul posto di lavoro non causa vere e proprie patologie psichiche. Può essere però il fattore scatenante di alcuni disturbi (ad esempio a causa di carichi di lavoro pesanti e protratti nel tempo, conflitti irrisolti con i colleghi o i superiori, mobbing, pretese eccessive…).

È piuttosto vero il contrario: il lavoro ci aiuta a mantenerci in salute. Le persone senza lavoro sono sotto pressione, spesso perdono i contatti sociali, non hanno più un compito da svolgere, le loro giornate sono prive di struttura, vengono meno stimate, hanno meno fiducia, quindi rischiano maggiormente di soffrire di un disturbo psichico.

Fonti:

libro «Ganz normal anders. Alles über psychische Krankheiten, Behandlungsmöglichkeiten und Hilfsangebote.» Thomas Ihde-Scholl. Pro mente sana

Stiftung Rheinleben. Leitfaden für Arbeitgeber und Führungskräfte

daniela-egg-erzinger
Daniela Egg Erzinger

Psicologa e responsabile di progetto HR

Il rilassamento è l’arma più efficace contro lo stress, ma il rilassamento passivo (coricarsi e stare senza far nulla) non è necessariamente la soluzione migliore.

Molto più efficace è il rilassamento attivo che si sperimenta facendo qualcosa che ci fa stare bene. Se, vincendo la pigrizia, ci si dedica a un’attività (ad esempio passeggiare, cucinare, cantare, dipingere, imparare una lingua, coltivare un hobby…) la stanchezza mentale svanisce da sé e ci si sente rigenerati e attivi. Se si restasse stesi sul divano sicuramente il risultato sarebbe molto diverso.

Fonte: libro «Wenn die Psyche streikt. Psychische Gesundheit in der Arbeitswelt.» Thomas Ihde-Scholl. Pro mente sana

Scopri chi sono i nostri esperti


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter e vinci un buono per corsi

Vai all'iscrizione
geschenk-icon.jpg