Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Pia Martin

Pia Martin ha un master in ecotrofologia, lavora come dietista e creatrice di ricette per iMpuls.
pia-martin

Tutte le risposte di Pia Martin

pia-martin
Pia Martin

Master in ecotrofologia

A incidere fortemente sulla perdita di peso è il bilancio calorico negativo, quindi devi ingerire meno calorie di quelle che consumi. In prima linea poco importa da dove arrivano.
Continua a fare tanta attività fisica, va benissimo. Mangia molta frutta, verdura, prodotti integrali, latticini magri e alimenti ricchi di proteine (pesce, pollo, cottage cheese). Il corpo ha bisogno di carboidrati, quindi una dieta che li escluda è sconsigliabile. Se vuoi puoi però ridurre leggermente la loro percentuale. In particolare evita il più possibile lo zucchero presente nelle bibite zuccherate e nei dolciumi. I carboidrati complessi dei prodotti integrali o dei legumi hanno un buon potere saziante e non alzano il tasso glicemico e insulinico così rapidamente e drasticamente come i carboidrati semplici e i prodotti di farina bianca. Sono dei principi che puoi continuare a mettere in pratica.

pia-martin
Pia Martin

Master in ecotrofologia

Falso. Si può dimagrire se si assumono meno calorie rispetto a quelle consumate. In linea di principio, con un fabbisogno giornaliero di 2000 kcal, ad esempio, è possibile perdere peso assumendo 1500 kcal sotto forma di cioccolato. Ciò corrisponderebbe all'incirca a tre tavolette di cioccolato. Questo stile alimentare, però, non è né sano né vario. Inoltre, prima o poi la voglia di cioccolato scompare.

Una tendenza consiste nel mangiare due pezzetti di cioccolato fondente prima del pasto, poiché dà un senso di sazietà riducendo la fame e di conseguenza le calorie introdotte. Per seguire questa «dieta» occorre tuttavia modificare lo stile alimentare e praticare molta attività fisica. Il cioccolato di per sé non contribuisce purtroppo al dimagrimento.

pia-martin
Pia Martin

Master in ecotrofologia

Falso. I processi che si celano dietro queste promesse purtroppo non sono provati scientificamente. Si sta discutendo su effetti quali un migliore senso di sazietà e il metabolismo rallentato degli zuccheri. Eventualmente bere un bicchiere d'acqua con due cucchiaini di aceto prima di mangiare può ridurre il senso di fame. Ma anche senza aceto, l'effetto sarebbe lo stesso.

Per ridurre il peso in modo sano e duraturo occorre in ogni caso seguire un'alimentazione sana ed equilibrata. Per dimagrire è importante assumere un minor numero di calorie rispetto a quelle consumate. Praticando al contempo sufficiente attività fisica, i chili diminuiranno in men che non si dica. L'aceto può anche danneggiare lo smalto dei denti e provocare acidità di stomaco. Per cui è bene limitarne il consumo.

pia-martin
Pia Martin

Master in ecotrofologia

Falso. Dipende da quante calorie si assumono ogni giorno. Se si desidera perdere peso deve esserci un deficit di calorie. Bisogna assumere meno calorie rispetto a quelle necessarie all'organismo. La cosiddetta dieta dissociata prevede l'assunzione separata di alimenti contenenti carboidrati o proteine. In questo modo si dovrebbe ottenere un dimagrimento, ma non è scientificamente provato.

Si afferma oltretutto che la digestione contemporanea di entrambe le sostanze nutritive non sia possibile, ma anche questa non è un'affermazione veritiera. In generale è tuttavia sensato iniziare la giornata assumendo sufficiente energia sotto forma di carboidrati complessi. L'opzione migliore è mangiare un müesli con fiocchi integrali. 

pia-martin
Pia Martin

Master in ecotrofologia

Vero. Fare attenzione alla qualità degli alimenti è di sicuro una buona idea. Spesso gli alimenti di minor qualità contengono molti grassi non salutari oppure troppi zuccheri. Gli alimenti di qualità non sono, però, automaticamente sinonimo di «salute» o ad esempio adatti al dimagrimento.

Anche se sono di buona qualità, il cioccolato al latte bio o le patatine non devono essere mangiate in quantità eccessive. Allo stesso tempo non si può affermare di per sé che un alimento economico non sia sano. D'altro canto non consiglierei nemmeno un'alimentazione del tutto priva di cibi lavorati. La disponibilità di diverse sostanze nutritive aumenta addirittura grazie alla cottura.

Gli articoli di Pia Martin

Scopri chi sono i nostri esperti


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter iMpuls e vinci 3x50.–

Iscriviti ora
geschenkkarte-gelb.jpg