Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Raphael Huber

Raphael Huber
Specialista in scienze dello sport e del movimento (MSc.)

Raphael Huber

Raphael Huber è uno specialista in scienze dello sport e del movimento (MSc.) e ha conseguito il master nel 2017 in nutrizione e salute. Lavora come responsabile della diagnostica delle prestazioni e consulenza alimentare in ambito sportivo presso Medbase WIN4 a Winterthur.

Tutte le risposte di Raphael Huber

Raphael Huber
Raphael Huber

Specialista in scienze dello sport e del movimento (MSc.)

Ciao Barbara, di norma la flatulenza è innocua. Abitudini alimentari e di vita scorrette sono le principali responsabili di un'emissione eccessiva di gas intestinali. Anche mangiare in fretta o consumare cibi particolarmente ricchi di gas e zuccheri può dare luogo a questi sintomi. Alcuni cibi che provocano flatulenza sono porri, cipolle, cavolo e verdura cruda come peperoni o cetrioli. Ricorda di modificare la tua alimentazione gradualmente in modo da dare al tuo fisico il tempo di adattarsi.

Raphael Huber
Raphael Huber

Specialista in scienze dello sport e del movimento (MSc.)

Ciao Lisa, in generale gli alimenti ricchi di carboidrati (ad es. pane, pasta, riso) sono spesso più facili da digerire rispetto a quelli che contengono molti grassi o proteine. Un alto contenuto di fibre alimentari può inoltre rendere gli alimenti meno digeribili.

Raphael Huber
Raphael Huber

Specialista in scienze dello sport e del movimento (MSc.)

Ciao Babaloo, è vero, l'attività fisica può aiutare in caso di problemi di digestione. Purtroppo, è impossibile dire quanto tempo ci vorrà per vederne i benefici. È molto più importante che l'attività fisica non sia troppo intensa, altrimenti potrebbe risultare controproducente. Ottimale sarebbe un moderato allenamento della resistenza, durante il quale tu riesca a condurre una normale conversazione.

Raphael Huber
Raphael Huber

Specialista in scienze dello sport e del movimento (MSc.)

Ciao Patrik, a seconda dell'ora del giorno, gli alimenti sono elaborati diversamente da determinati ormoni che regolano il metabolismo. Le differenze aumentano con il progredire della giornata. Inoltre, cenare tardi può influenzare negativamente gli ormoni del sonno. Molto più importante tuttavia è la distanza temporale tra un pasto e l'altro. In linea di massima è opportuno far trascorrere 3-4 ore.

Raphael Huber
Raphael Huber

Specialista in scienze dello sport e del movimento (MSc.)

Caro Robert, sì, la digestione può influenzare la psiche. E vale anche il contrario. Prendersi il tempo adeguato per mangiare può avere effetti positivi su senso di pesantezza e flatulenza. Inoltre, consumare i pasti con calma e in un ambiente piacevole ha effetti positivi sulla psiche.

Gli articoli di Raphael Huber

Scopri chi sono i nostri esperti


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter e vinci un anno di acquisti per fr. 3'000

Vai all'iscrizione
geschenk-icon.jpg