Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Così si ottiene il tuo BMI

Il proprio BMI si ottiene dividendo il peso misurato in kg per l’altezza misurata in metri al quadrato (BMI = kg/m²).

Come risultato si ottiene un numero da 10 a 70. Questo è il BMI. L'unità di misura è kg/m2.

Il significato del BMI ottenuto si può leggere nella seguente tabella. Questa interpretazione dei valori BMI corrisponde a quella dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Tabella di calcolo BMI

BMI

Bedeutung

<18.5

Sottopeso

18.5.-24.9

Normopeso

25.0-29.9

Sovrappeso leggero o medio

30.0-34.9

Grave sovrappeso Adiposità di 1° grado

35.0-39.9

Sovrappeso molto grave Adiposità di 2° grado

40>

Sovrappeso estremo Adiposità di 3° grado

Vuoi ricalcolarlo?

Tool

Calcolo IMC

Qual è la tua altezza?

cm
Tool

Fabbisogno calorico

Qual è la tua altezza?

cm
Tool

Consumo calorico

Quanto pesi? Sinceramente.

kg

Hai domande in merito al BMI?

L’indice di massa corporea (BMI) esprime il rapporto tra peso corporeo e altezza.

Per scoprire se si è normopeso non basta salire sulla bilancia. I chili devono essere messi in relazione con altri fattori per poter interpretare il proprio peso. Quello più diffuso è il BMI che rapporta il peso corporeo all’altezza della persona. Difatti non è la stessa cosa pesare 70 kg ed essere alti 1,60 m o 1,80 m.

Il BMI fornisce un valore indicativo in quanto ogni individuo ha la propria corporatura e non viene considerato il rapporto tra tessuto muscolare e tessuto adiposo. Il calcolo del BMI non rappresenta una diagnosi e non sostituisce la visita medica.

Il valore BMI si ottiene suddividendo il peso misurato in kg per l’altezza misurata in metri moltiplicata al quadrato (BMI = kg/m²). Il calcolo è un po’ complicato, per questo motivo abbiamo messo a disposizione un calcolatore BMI. Basta inserire i valori e si ottiene come risultato un numero  da 10 a 70. Questo è il tuo BMI. L'unità di misura è kg/m2.

Scopri qui cosa indica esattamente il tuo BMI​.

Questa interpretazione dei valori BMI corrisponde a quella dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Se il valore BMI è compreso tra 18,5 e 24,9 si parla generalmente di normopeso. Statisticamente parlando, con un normopeso si corre meno il rischio di sviluppare determinate patologie correlate al peso corporeo.

Un BMI a partire da 25 indica di regola sovrappeso. Con un BMI tra 25 e 30 si parla di preadiposità. Un BMI tra 30 e 40 indica di solito un grave sovrappeso, chiamato anche adiposità (di 1° o 2° grado). Un BMI superiore a 40 indica un sovrappeso estremo o un'obesità grave (3° grado).

Un valore BMI tra 25 e 30 indica un sovrappeso leggero o medio. Il sovrappeso può favorire la comparsa di varie patologie. Inizialmente i sintomi si limitano ad esempio al fiato corto in caso di sforzi lievi e aumento della sudorazione. Se il sovrappeso si protrae per molti anni possono iniziare a svilupparsi le prime malattie secondarie come il diabete di tipo 2. Un sovrappeso, leggero o medio, non è comunque indice di qualcosa di grave. Il tuo nutrizionista o medico può consigliarti in modo competente.

Si parla generalmente di obesità quando il BMI è superiore a 30. Vi sono tre diversi livelli (adiposità di 1°-3° grado). Nel caso di adiposità il rischio di contrarre malattie è molto più elevato rispetto al sovrappeso leggero o medio. Ogni chilo in meno riduce il rischio di malattie. Qualora il calcolatore BMI dovesse indicare un valore superiore a 30, ovvero un sovrappeso grave o estremo, è necessario agire. Il tuo nutrizionista e medico può consigliarti in modo competente.

Si è sottopeso quando l'indice di massa corporea è inferiore a 18,5. Vedi domanda seguente «Che cosa comporta per la tua salute il sottopeso?»

Nei Paesi industrializzati le questioni inerenti al peso ruotano spesso attorno al sovrappeso. Ma anche il sottopeso può essere un rischio. Il sottopeso non è per forza attribuibile a un disturbo alimentare. Alla base di un valore BMI indicante «Sottopeso» potrebbe infatti esservi anche una predisposizione genetica. Questo valore potrebbe indicare altresì la presenza di una malattia che si manifesta proprio attraverso un peso ridotto, come ad esempio le malattie intestinali croniche e infiammatorie. Ti consigliamo di rivolgerti a un nutrizionista e a un medico.

Il BMI è un metodo rapido e semplice per una prima valutazione del peso corporeo. Il BMI fornisce un valore indicativo in quanto ogni individuo ha la propria corporatura e non viene considerato il rapporto tra tessuto muscolare e tessuto adiposo. Il calcolo del BMI non rappresenta una diagnosi e non sostituisce la visita medica.

È vero che le persone con una corporatura fuori dalla media possono incontrare difficoltà con l’indice di massa corporea. Infatti, la formula non funziona se le persone sono particolarmente alte o basse. Lo stesso discorso vale per gli sportivi, specialmente per chi si allena con i pesi. La massa muscolare pesa più della massa adiposa. Pertanto le persone che non hanno praticamente grasso corporeo possono raggiungere un peso corporeo elevato. Anche in tal caso il BMI indica erroneamente che la persona in questione è in sovrappeso. Questo calcolatore BMI è indicato solo per gli adulti a partire dai 19 anni. Poiché i bambini e i ragazzi sono ancora in fase di crescita, il rapporto fra statura e massa corporea può variare velocemente.

L’indice di massa corporea (BMI) esprime il rapporto tra peso corporeo e altezza. Il BMI fornisce un valore indicativo in quanto ogni individuo ha la propria corporatura e non viene considerato il rapporto tra tessuto muscolare e tessuto adiposo. Vale per le persone a partire dai 19 anni. Il calcolo del BMI consente di fare una prima valutazione rapida e semplice, ma non rappresenta una diagnosi e non sostituisce la visita medica.

pubblicato in data 14.02.2019, modificato in data 03.08.2021


Potrebbe interessarti anche:

La Migros si impegna contro il tumore al seno

Saperne di più
pink-ribbon.jpg0