Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Così si ottiene il tuo BMI

Oltre ai fattori peso e altezza, il calcolatore BMI di iMpuls tiene conto anche dell'età e del sesso nel suggerire il tuo indice di massa corporea. Abbiamo infatti considerato che:

  • al crescere dell'età si innalza anche il valore BMI ottimale. Come base per definirlo utilizziamo i valori stabiliti dal National Research Center (NRC) nel 1989. 
  • Gli uomini pesano generalmente di più perché la loro percentuale di massa muscolare è più elevata di quella delle donne. La massa muscolare pesa più della massa adiposa.  

Tabella di calcolo BMI per le donne

Età

Sotto-
peso

Normo-
peso

Sovrappeso
lieve e medio

Sovrappeso
grave /
Obesità di
grado 1 e 2

Sovrappeso
estremo /
Obesità grave
di grado 3

18 - 24

< 19

19 - <24

24 - <29

29 - <39

>= 39

25 - 34

< 20

20 - <25

25 - <30

30 - <40

>= 40

35 - 44

< 21

21 - <26

26 - <31

31 - <41

>= 41

45 - 54

< 22

22 - <27

27 - <32

32 - <42

>= 42

55 - 64

< 23

23 - <28

28 - <33

33 - <43

>= 43

65+

< 24

24 - <29

29 - <34

34 - <44

>= 44

Tabella di calcolo BMI per gli uomini

Età

Sotto-
peso

Normo-
peso

Sovrappeso
lieve e medio

Sovrappeso
grave /
Obesità di
grado 1 e 2

Sovrappeso
estremo /
Obesità grave
di grado 3

18 - 24

< 20

20 - <25

25 - <30

30 - <40

>= 40

25 - 34

< 21

21 - <26

26 - <31

31 - <41

>= 41

35 - 44

< 22

22 - <27

27 - <32

32 - <42

>= 42

45 - 54

< 23

23 - <28

28 - <33

33 - <43

>= 43

55 - 64

< 24

24 - <29

29 - <34

34 - <44

>= 44

65+

< 25

25 - <30

30 - <35

35 - <45

>= 45

Vuoi ricalcolarlo?

Tool

Calcolo IMC

Qual è la tua altezza?

cm
Tool

Fabbisogno calorico

Qual è la tua altezza?

cm
Tool

Consumo calorico

Quanto pesi? Sinceramente.

kg

Hai domande in merito al BMI?

Il BMI (Body Mass Index) è un indice per la valutazione del peso corporeo. Il peso corporeo viene misurato in rapporto all'altezza. Il BMI viene utilizzato per stabilire se si è normopeso, in sottopeso o in sovrappeso.

Il valore BMI si ottiene suddividendo il peso misurato in kg per l’altezza misurata in metri moltiplicata al quadrato (BMI = kg/m²). Il calcolo è un po’ complicato, per questo motivo abbiamo messo a disposizione un calcolatore BMI. Basta inserire i valori e si ottiene come risultato un numero  da 10 a 70. Questo è il tuo BMI. L'unità di misura è kg/m2.

Il valore BMI si ottiene suddividendo il peso misurato in kg per l’altezza misurata in metri moltiplicata al quadrato (BMI = kg/m²). Il calcolo è un po’ complicato, per questo motivo abbiamo messo a disposizione un calcolatore BMI. Basta inserire i valori e si ottiene come risultato un numero  da 10 a 70. Questo è il tuo BMI. L'unità di misura è kg/m2.

Se il valore BMI è compreso tra 18,5 e 24,9 si parla generalmente di normopeso. Statisticamente parlando, con un normopeso si corre meno il rischio di sviluppare determinate patologie correlate al peso corporeo.

Esistono calcolatori BMI che, oltre al peso e alla statura, prendono anche in considerazione età e sesso. Ne fa parte anche il calcolatore BMI iMpuls. Se si prendono in considerazione età e sesso, cambia anche il segmento nel quale rientra il normopeso. Questo è sensato poiché in età avanzata il BMI può essere più alto, senza che aumenti il rischio di malattie o di morte precoce. Anche differenziare tra uomo e donna può essere sensato, perché l'uomo dispone spesso di più massa muscolare. I muscoli pesano di più del grasso e vengono valutati in modo più positivo. Per questo gli uomini possono pesare un po' di più delle donne.

Qui trovi ulteriori informazioni in merito alla valutazione dei vari valori BMI.

Un BMI a partire da 25 indica di regola sovrappeso. Con un BMI tra 25 e 30 si parla di preadiposità. Un BMI tra 30 e 40 indica di solito un grave sovrappeso, chiamato anche adiposità (di 1° o 2° grado). Un BMI superiore a 40 indica un sovrappeso estremo o un'obesità grave (3° grado).

Oltre al peso e all'altezza, il calcolatore BMI iMpuls tiene conto anche dell'età e del sesso. Ciò significa che il BMI può essere leggermente più elevato in età avanzata o se si è di sesso maschile. Trovi maggiori informazioni alla voce «Perché esistono vari calcolatori BMI».

Ad esempio, nel caso di uomini di età superiore ai 65 anni si parla di sovrappeso solo a partire da un BMI di 30.

Qui trovi indicazioni dettagliate relative ai vari valori BMI.

Se il calcolatore BMI indica un numero compreso tra 25 e 30, ciò significa di solito un sovrappeso leggero o medio. Nel caso di persone anziane o di sesso maschile, il BMI può essere leggermente più elevato, prima di poter parlare di sovrappeso (cfr. la domanda «Perché esistono vari calcolatori BMI?»). Ad esempio, gli uomini di età superiore ai 65 anni sono considerati in sovrappeso solo a partire da un BMI di 30.

Qui trovi indicazioni dettagliate relative ai vari valori BMI.

A chi è in sovrappeso si raccomanda molta attenzione. Il sovrappeso, infatti, può favorire la comparsa di varie patologie. Inizialmente i sintomi si limitano al fiato corto in caso di sforzi lievi, dolori lombari e articolari, aumento della sudorazione o apnee durante il sonno. Se il sovrappeso si protrae per molti anni o per decenni possono iniziare a svilupparsi le prime malattie secondarie, tra cui: diabete di tipo 2, ipertensione, disturbi del metabolismo dei grassi, disturbi respiratori, malattie cardiovascolari. Anche il rischio di incorrere in una trombosi o un’embolia è superiore nelle persone in sovrappeso rispetto alle persone normopeso.

Un sovrappeso, leggero o medio, non è comunque indice di qualcosa di grave. In caso di domande o dubbi, contatta il tuo medico.

Un BMI tra 30 e 40 indica di solito un grave sovrappeso, chiamato anche adiposità (di 1° o 2° grado). Un BMI superiore a 40 indica un sovrappeso estremo o un'obesità grave (3° grado). Nel caso di persone anziane o di sesso maschile, il BMI può essere leggermente più elevato, prima di poter parlare di sovrappeso (cfr. la domanda «Perché esistono vari calcolatori BMI?»). Ad esempio, gli uomini di età superiore ai 65 anni sono considerati estremamente in sovrappeso solo a partire da un BMI di 45.

Qui trovi indicazioni dettagliate relative ai vari valori BMI.

Nel caso di adiposità (obesità), il rischio di contrarre malattie è molto più elevato che nelle persone con sovrappeso leggero o medio. Ogni chilo in meno riduce il rischio di contrarre malattie. Qualora il calcolatore BMI dovesse indicare un valore superiore a 30, è necessario agire.

Oltre al peso e all'altezza, il calcolatore BMI iMpuls tiene conto anche dell'età e del sesso. Ciò significa che in età avanzata o se si è di sesso maschile si può pesare qualche chilo in più senza compromettere subito la propria salute. Nel caso di un BMI superiore a 30 consigliamo di consultare un medico.

Di regola si è sottopeso quando il BMI è inferiore a 19. Il sottopeso aumenta il rischio di contrarre malattie, specialmente in età avanzata.

Oltre al peso e all'altezza, il calcolatore BMI iMpuls tiene conto anche dell'età e del sesso nella valutazione del peso. Ciò significa che a partire da quando qualcuno è considerato sottopeso dipende anche dall'età e dal sesso. Nelle persone anziane e di sesso maschile, il sottopeso non inizia con un valore pari a 19, ma leggermente più alto. Per le donne invece il sottopeso inizia con un BMI inferiore rispetto agli uomini. Trovi maggiori informazioni alla voce «Perché esistono vari calcolatori BMI».

Qui trovi indicazioni dettagliate relative ai vari valori BMI.

Il sovrappeso è un problema molto diffuso nei Paesi industrializzati. Ma anche il sottopeso può essere una malattia rischiosa. Il sottopeso può essere attribuito a un disturbo alimentare, ma non necessariamente. Può anche risalire a una predisposizione genetica. Questo valore potrebbe indicare altresì la presenza di una malattia che si manifesta proprio attraverso un peso esiguo, ad esempio malattie intestinali croniche e infiammatorie come la colite ulcerosa o il morbo di Crohn. Per non parlare delle numerose malattie tumorali che comportano anch’esse un calo del peso corporeo. Mentre nei Paesi in via di sviluppo un peso insufficiente è spesso sinonimo di malnutrizione, questo discorso non vale di solito per i Paesi industrializzati. Ciononostante conviene sempre consultare un medico per accertare un’eventuale carenza alimentare. Si parla di carenza alimentare non solo quando il corpo non riceve sostanze nutritive a sufficienza, ma anche quando non le assimila a sufficienza.

Il BMI è sovente tacciato di non essere affidabile. Tali critiche si fondano sul fatto che il BMI convenzionale considera unicamente il peso corporeo e l’altezza, mentre altri fattori quali età, sesso, forma fisica, massa muscolare o acqua corporea non vengono generalmente presi in considerazione nel calcolo, ma questi e altri fattori hanno un impatto maggiore sull'indice di massa corporea indicato per un peso normale.

Oltre al peso e all'altezza, il calcolatore BMI prende in considerazione anche l'età e il sesso (cfr. in alto «Perché esistono vari calcolatori BMI?»). Indipendentemente dal calcolatore BMI utilizzato, il valore BMI è e rimane solo un valore indicativo. Nel dubbio, ogni persona deve essere valutata individualmente da un medico.

Qui trovi più informazioni in merito alla valutazione dei vari valori BMI.

Nel caso di bambini e ragazzi non si ricorre  al BMI, infatti è più comune l’utilizzo dei percentili in base all’età, i quali si basano su dati relativi all’altezza e al peso di altri bambini e ragazzi tra 0 e 18 anni. Se il BMI viene utilizzato per misurare uno sviluppo sano, i bambini ovviamente non hanno gli stessi valori degli adulti. I valori che indicano un normopeso sono notevolmente più bassi e l’ampiezza delle fasce di suddivisione dei rischi è molto più esigua. Tabelle esaustive che riportano il BMI indicante il normopeso per ogni età sono disponibili tra l’altro presso l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Anche per le età più avanzate è opportuno consultare la tabella corrispondente, Infatti, in età avanzata il BMI può essere più alto, senza che aumenti il rischio di malattie o di morte precoce. Anche differenziare tra uomo e donna può essere sensato, perché l'uomo dispone spesso di più massa muscolare. I muscoli pesano di più del grasso e vengono valutati in modo più positivo. Per questo gli uomini possono pesare un po' di più delle donne, senza essere considerati in sovrappeso.

Qui trovi la valutazione dei vari valori BMI.

È vero che le persone con una corporatura fuori dalla media possono incontrare delle difficoltà con l’indice di massa corporea. Infatti, la formula non funziona se le persone sono particolarmente alte o basse. Altre persone ancora hanno le spalle molto larghe. Anche in questo caso il calcolo non è del tutto corretto. Infatti, pur essendo magre, hanno un peso maggiore rispetto ad altre persone che hanno la stessa altezza. In questo caso il calcolatore di BMI darà come esito un valore particolarmente alto.

Lo stesso discorso vale per gli sportivi, specialmente per chi si allena con i pesi. La massa muscolare pesa più della massa adiposa. Pertanto, le persone che hanno a malapena un grammo di grasso corporeo possono raggiungere un peso corporeo elevato. Anche in tal caso il BMI indica erroneamente che la persona in questione è in sovrappeso. Chi non alza pesi, è di statura non particolarmente alta o bassa, può usare il BMI come una buona guida per valutare il proprio peso corporeo.

Il BMI (Body Mass Index) è un indice per la valutazione del peso corporeo. Viene calcolato suddividendo il peso misurato in kg per l’altezza misurata in metri moltiplicata al quadrato (BMI = kg/m²). Il BMI ha un valore indicativo. Vale per le persone di età superiore ai 18 anni.

L'indice di massa corporea (IMC o BMI) è un valore indicativo. Non tiene infatti conto del sesso, della corporatura, della percentuale di massa muscolare o grassa e neppure dell'apparato scheletrico. È inoltre applicabile solo a soggetti adulti, indicativamente cioè solo ai maggiori di 18 anni. L'IMC si ottiene dal rapporto tra il peso corporeo, espresso in chilogrammi, ed il quadrato della statura, espressa in metri.

Per scoprire se si è normopeso non basta salire sulla bilancia. Oltre ai chili è necessario considerare  altri fattori per avere un’idea  realistica sul proprio peso. Per tale motivo esistono diversi metodi di valutazione del  peso corporeo. Il più diffuso è l’indice di massa corporea, detto anche Body Mass Index (BMI), che rapporta il peso all’altezza della persona. Non è infatti la stessa cosa pesare 70 kg ed essere alti 1,60 m o 1,80 m.

pubblicato in data 14.02.2019, modificato in data 10.08.2020


Potrebbe interessarti anche:

Dimagrire, ritrovare la forma, vivere più sani? Avvia ora un programma e vinci

Comincia ora
geschenkkarte-gelb.jpg