Indietro

Conoscenze sull’alimentazione

Come si fa a mangiare sano? Che cosa contengono i vari alimenti? Il cibo regionale è più sano di quello che proviene da paesi lontani? Qui scopri tutto quello che c’è da sapere sul tema dell’alimentazione.

Ecco cosa ti aspetta nella rubrica dedicata all’alimentazione

Continua a leggere
salat-im-weck-glas.jpg
Dossier

Mangiar sano quotidianamente

Come si fa a mangiare sano nella vita di tutti i giorni? Ti spieghiamo a cosa fare attenzione.

Continua a leggere
sportler-isst-ein-apfel.jpg
Dossier

Ecco cosa mangiano gli sportivi

iMpuls spiega a cosa devono prestare attenzione gli sportivi prima, durante e dopo l’attività fisica e quale alimentazione è adatta ai vari obiettivi.

Continua a leggere
superfoods.jpg
Dossier

Super food

Frutti, noci, verdure ed erbe che contengono una quantità di sostanze nutritive superiore alla media sono detti superfood.

Continua a leggere
einmachglaeser.jpg
Dossier

Uso degli alimenti

iMpuls spiega come conservare correttamente frutta, verdura e compagnia bella per mantenerle fresche e mangiabili a lungo.

Continua a leggere
frau-mit-buch-und-apfel.jpg
Dossier

Buono a sapersi

Informati qui sugli ultimi esiti della ricerca in campo alimentare.

Continua a leggere
tomaten-in-haenden.jpg
Dossier

Miti dell’alimentazione

A volte i detti popolari sono veri, spesso invece no. Soprattutto per quanto riguarda l’alimentazione.

Migusto_Logo_RGB.png
Migusto

Informazioni utili per la cucina quotidiana

Il club culinario della Svizzera

Migusto ti svela consigli e suggerimenti dei professionisti dei fornelli. Inoltre, qui trovi la tabella della frutta e della verdura di stagione e un glossario culinario dalla A alla Z.

Esperti rispondono

Zucchero
zuckerwuerfel.jpg
Guido Stechert, Coira
Cosa significa «di cui zuccheri» nella tabella dei valori nutritivi?
andrea-fringeli
Andrea Fringeli, Dietista

Sotto la dicitura «di cui zuccheri» e, rispettivamente, «tipi di zuccheri» o «sorte di zuccheri» vengono indicati tra i valori nutritivi non solo lo zucchero cristallizzato aggiunto ma anche tutti i monosaccaridi (zuccheri semplici) e i disaccaridi (costituiti da due monosaccaridi) contenuti in un prodotto: quindi, ad esempio, il saccarosio (zucchero da cucina), il glucosio (zucchero d'uva), il fruttosio o il lattosio. La dicitura «di cui zuccheri» tra le indicazioni dei valori nutritivi evidenzia quindi che non si tratta solamente di zucchero bianco da cucina ma di un «riassunto» di diversi tipi di zuccheri.

Comportamento in materia di alimenti
einmachglaeser.jpg
Andrin C., Tamins
Le derrate alimentari possono essere consumate anche dopo la scadenza della data di conservabilità?
andrea-fringeli
Andrea Fringeli, Dietista

La possibilità di consumare un prodotto anche dopo la scadenza della data di conservabilità dipende dal tipo di data, ossia se si tratta di una data di consumo („da consumare entro il …“) oppure di una data minima di conservabilità („da consumare preferibilmente entro il…“).

La data di consumo si trova sui prodotti da vendere in forma refrigerata secondo quanto previsto dall'Ordinanza sui requisiti igienici. Si tratta della data entro la quale deve essere consumata la derrata alimentare. La data di consumo ha lo scopo di proteggere la salute. Dopo la scadenza della data di consumo subentrano infatti, più o meno velocemente a seconda del prodotto, alcuni cambiamenti che possono rappresentare un pericolo per la salute. Per questo è sconsigliabile consumare prodotti refrigerati nel momento in cui hanno superato la data di consumo.

La data minima di conservabilità deve intendersi come raccomandazione. Il suo rispetto garantisce un'ottima qualità. In caso di conservazione prolungata del prodotto si deve mettere in conto una perdita a livello qualitativo.

Il consumo di derrate alimentari anche dopo la scadenza della data minima di conservabilità non comporta normalmente un pericolo per la salute. Il periodo – giorni, settimane, mesi – per cui un prodotto risulta ancora commestibile dopo la scadenza della data minima di conservabilità dipende dall'articolo, ragion per cui non è possibile fornire una raccomandazione generale. In caso di dubbio, però, è sempre meglio buttare il prodotto! 

Comportamento in materia di alimenti
palmoel-fruechte.jpg
Freddy A., Engelberg
In che modo l’olio di palma influisce sulla salute?
andrea-fringeli
Andrea Fringeli, Dietista

Rispetto ad altri oli, l’olio di palma non è particolarmente salutare – qualora sia consumato o utilizzato da solo. L’elevato tenore di acidi grassi saturi – acido laurico, acido miristico, acido palmitico – provoca un aumento del tasso di colesterolo. Un fattore determinante è tuttavia alla fine la composizione degli acidi grassi dell'intero prodotto o dell'alimentazione complessiva. Chi nel complesso consuma pochi grassi (ossia evita prodotti e modalità di preparazione a elevato tenore di grassi) e privilegia in cucina grassi e oli pregiati, ha un comportamento ragionevole.

Come confronto: l’olio di palma contiene nel complesso meno acidi grassi saturi del burro. La percentuale di acidi grassi che provocano l’aumento del colesterolo (acido laurico, miristico e palmitico) è altrettanto elevata. 

Poni qui le tue domande

Potrebbe interessarti anche: