Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Pia Teichmann

pia-martin
Master in ecotrofologia

Pia Teichmann

Pia Teichmann ha un master in ecotrofologia, lavora come dietista e creatrice di ricette per iMpuls.

Tutte le risposte di Pia Teichmann

pia-martin
Pia Teichmann

Master in ecotrofologia

Ciao Ex-fumatore. Fantastico! Complimenti per aver smesso di fumare. Un paio di chili in più sulla bilancia sono sicuramente meno nocivi del fumo. E soprattutto non ricominciare pensando di controllare meglio il peso. Ottimo che tu ti muova anche molto. Continua così! Forse potresti fare ancora più movimento. Un'alimentazione sana ed equilibrata può aiutare a stabilizzare il tuo peso. Mangia molte verdure, prodotti integrali e proteine ad ogni pasto. Fai qualche spuntino in più da quando hai smesso di fumare? Cerca di evitare gli spuntini tra un pasto e l'altro oppure ricorri a uno snack adatto, come dei bastoncini di verdura con il quark al posto di qualcosa di dolce. Se il tuo peso dovesse comunque aumentare, allora potresti rivolgerti anche a un/a consulente alimentare. Lui/Lei potrà valutare esattamente quale sia la soluzione migliore per te.

pia-martin
Pia Teichmann

Master in ecotrofologia

Ciao Goerbsli

Dipende molto dalla ricetta. Nella preparazione di dolci, in particolare, non è così facile trovare la giusta quantità dell'alternativa. E sì, non tutti i tipi di zucchero hanno lo stesso potere edulcorante. Il comune zucchero usato in cucina (saccarosio) funge a questo proposito da valore di riferimento (=1). Anche tra i sostituti dello zucchero (succedanei e dolcificanti) esistono differenze nel potere edulcorante (vedere l’ABC dei dolcificanti).

pia-martin
Pia Teichmann

Master in ecotrofologia

Ciao Sandra. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda che il fabbisogno giornaliero di energia venga coperto dagli zuccheri in misura al massimo del 10%. Calcolato su 2000 Kcal al giorno significa circa 50g di zucchero. Questa quantità è contenuta per esempio in mezzo litro di una bevanda zuccherata. Per questa definizione si guarda il contenuto di zuccheri, intesi anche come zuccheri "nascosti". Purtroppo, non conosco nessun libro che tratti di alimentazione senza zuccheri, ma forse puoi trovare qualcosa in merito a questo indirizzo: https://www.exlibris.ch/de/suche/?q=zuckerfrei

pia-martin
Pia Teichmann

Master in ecotrofologia

Lo zucchero viene aggiunto in molti prodotti per vari motivi, per esempio per renderli più dolci, per migliorarne il gusto (riducendo un sapore amaro o acido) o per fungere da esaltatore di sapidità naturale. Inoltre, in alcuni prodotti svolge il ruolo di conservante (per es. nelle confetture) o ne ottimizza la consistenza. Alcuni alimenti possono anche essere colorati con lo zucchero caramellato.

Controlla l'elenco degli ingredienti, dove puoi trovare la lista dei tipi di zucchero aggiunti. Nella tabella dei valori nutritivi puoi verificare la quantità totale di zuccheri del prodotto. Lo zucchero è contenuto anche naturalmente in diversi alimenti. Per esempio, nello yogurt naturale c'è lo zucchero del latte. È già presente nel latte e non viene aggiunto. Hai ragione, lo zucchero non è salutare. Un aumento del peso però è da ricondurre all'apporto totale di calorie. La cosa migliore è evitare gli zuccheri aggiunti come quelli nei dolciumi o nelle bevande. La frutta o le verdure dolci, come per es. le carote, non dovrebbero essere evitate anche se contengono zuccheri.

pia-martin
Pia Teichmann

Master in ecotrofologia

Dipende innanzitutto dalla quantità di calorie assunte. Oppure mangi troppo poco? Se l'apporto calorico è troppo basso il corpo reagisce riducendo il consumo energetico. L'organismo cerca così di risparmiare energia. Mangia sano e a sufficienza, con un occhio alle calorie. Consuma molta frutta e verdura, prodotti integrali al posto di quelli a base di farina bianca, latticini magri e alimenti ricchi di proteine come pesce, pollo e cottage cheese. Anche le proteine e le fibre (presenti nei prodotti integrali) hanno un buon effetto saziante. Per placare la fame si può anche bere acqua o prendere un'insalatina come antipasto prima del pasto vero e proprio. Il senso di sazietà subentra normalmente circa 20 minuti dopo aver mangiato, perciò mangia lentamente e mastica bene. Lavarsi i denti subito dopo aver terminato di mangiare aiuta a non spilluzzicare. Per evitare inoltre di arrivare ai pasti con troppa fame si possono preparare degli spuntini a base di frutta o verdura oppure una manciata di noci o anche una piccola porzione di cottage cheese o quark magro.

Gli articoli di Pia Teichmann