Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Cinque alternative ai drink alcolici estivi

D’estate abbiamo tanti motivi per continuare a brindare. Ma è davvero una buona idea?

Se il corpo ha troppo caldo, automaticamente suda. I vasi cutanei si dilatano ed espellono acqua, vale a dire il sudore. Anche l’alcol contribuisce alla disidratazione a causa del suo effetto diuretico. Chi beve alcolici quindi accelera la secrezione di liquidi. Un apporto insufficiente di acqua al nostro organismo può provocare ad esempio mal di testa, vertigini, sensazione di malessere e crampi.

A questi vanno aggiunti gli altri rischi legati a un consumo di alcol, indipendentemente dalle temperature: disturbi del livello di attenzione e di vigilanza, sonnolenza, etilismo.

Acqua

Nei giorni molto caldi si consiglia di bere almeno 1,5 litri di liquidi e in caso di sforzi fisici anche di più. Essendo la componente principale del nostro organismo, l'acqua è indispensabile per il suo corretto funzionamento. Per dare più gusto e aggiungere un po' di vitamina C all'acqua basta aromatizzarla con delle fettine di limone o di arancia. La menta, invece, è ideale per dare un tocco di freschezza.

(Continuazione in basso...)

Contenuti collegati

Vai al dossier

Tè freddi

Sono deliziosi e rinfrescanti. Prepara un tè con acqua bollente e poi fallo raffreddare. La cosa migliore è prepararlo il giorno prima così avrai sempre del tè freddo in frigo.

Succhi di frutta diluiti

Mischia 3 parti d'acqua con 1 parte di succhi di frutta. In questo modo riduci le calorie e il contenuto di zuccheri per 100 ml di bevanda.

Bevande isotoniche

Le bevande isotoniche sono state sviluppate per facilitare l'apporto di liquidi durante l'attività sportiva. Esse forniscono al corpo acqua, sali minerali e carboidrati facilmente assimilabili, fondamentali per chi pratica sport di resistenza, in particolare quando fa molto caldo.

Acqua di cocco

L'acqua di cocco ha un gusto delicato e arricchisce la varietà di bevande tra cui scegliere.

(Continuazione in basso...)

Se contiene alcol, allora …

Birra senza alcol

La birra analcolica è anche un buon modo per godersi gli aperitivi in estate ed evitare gli effetti negativi dell'alcol.

Chi proprio non riesce a resistere a un aperitivo alcolico dovrebbe cercare perlomeno di sorseggiarlo lentamente, accompagnandolo con uno stuzzichino, perché l’alcol a digiuno viene assorbito più velocemente nel tratto gastrointestinale. E concedersi un bicchiere d’acqua ogni tanto.

Gli uomini non dovrebbero bere più di tre bicchieri e le donne più di due, secondo le raccomandazioni degli esperti. Ai primi sintomi di una disidratazione (sensazione di malessere, vertigini), si deve interrompere il consumo di alcol, bere acqua e, se necessario, consultare un medico.

Vuono a sapersi

Continua a resistere ostinatamente la falsa credenza che alcune bevande siano «peggiori» di altre. In realtà l’alcol contiene sempre la stessa molecola, l’etanolo.

Un bicchiere di birra (340 ml con il 5% di gradazione alcolica), un bicchiere di vino (140 ml con il 12% di gradazione alcolica) e un bicchiere di liquore (45 ml con il 40% di gradazione alcolica) contengono praticamente una pari percentuale di etanolo. La quantità di alcol che entra nella circolazione sanguigna è soggetta all’influenza di diverse variabili: sesso, provenienza, peso, volume dell’acqua presente nell’organismo, eventuali medicinali assunti.

di Pia Teichmann,

pubblicato in data 19.06.2018, modificato in data 14.06.2021


Potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla newsletter e vinci un anno di acquisti per fr. 3'000

Vai all'iscrizione
geschenk-icon.jpg