Come cambiare le proprie abitudini alimentari

Meglio porsi un piccolo obiettivo invece di rovinarsi il piacere del cibo con mille divieti: è questo l’atteggiamento migliore per riuscire a cambiare le proprie abitudini alimentari.

  1. Lascia perdere le diete.
  2. I divieti sono vietati: non fanno che aumentare il desiderio e nella maggior parte dei casi finiscono per causare attacchi di fame. Concediti di tanto in tanto quello che il tuo cuore desidera e gustalo consapevolmente, senza sensi di colpa.
  3. Cerca di capire quali sono le cose e le attività che ti mettono di buonumore e non hanno a che fare con il cibo. Annotale in un elenco e attingi regolarmente a questo piccolo tesoro. Probabilmente ti accorgerai che puoi rinunciare a qualche spuntino perché sei già soddisfatto così.
  4. Stabilisci piccoli obiettivi facili da raggiungere, ad esempio di sostituire a giorni alterni la brioche della colazione con qualcos’altro. Quando raggiungi il tuo obiettivo assapora la soddisfazione, in modo da stimolare la cosiddetta «area della ricompensa» del cervello e rafforzare il nuovo comportamento. Non biasimarti però se le cose non vanno come avevi pianificato. Sei sulla strada giusta e questo è quello che conta.
  5. Sii paziente con te stesso. Con il tempo la fiducia nelle tue capacità di cambiamento aumenterà, motivandoti a continuare.

Pubblicato il 28.06.2017


Potrebbe interessarti anche: