Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Come portare lo zaino senza mal di schiena

Un carico eccessivo o un'allacciatura errata: basta poco perché lo zaino crei problemi alla colonna vertebrale, ma con alcuni suggerimenti si possono impedire le conseguenze negative.

Dato che il peso si distribuisce in verticale, lo zaino è particolarmente indicato per attività fisiche come escursioni e camminate. La possibilità di regolarlo alla perfezione da un punto di vista anatomico consente di sfruttare lo zaino persino per allenare i muscoli della schiena, con un'intensità maggiore rispetto a un training senza carico.

Per non provocare dolori alla schiena o danni alla colonna vertebrale bisogna però scegliere con cura il proprio equipaggiamento e adattarlo in base alle esigenze individuali.

Chi ben allaccia è a metà dell'opera

Cosa porti con te ad ogni escursione?

Torna alla valutazione
Torna alla domanda

Cosa porti con te ad ogni escursione? ( Partecipante)

%
%
%
%

Di norma bisognerebbe scegliere uno zaino che aderisca il più possibile alla schiena: ecco perché è importante che sia dotato di una cintura lombare, che impedisce la continua oscillazione del carico durante la marcia. Inoltre, grazie a questa cintura, parte del peso si trasferisce dalle spalle ai fianchi.

Le cinghie supplementari di cui sono dotati gli spallacci dello zaino servono a stabilizzare il carico e distribuirlo su diverse parti del corpo. Se si sceglie uno zaino con spallacci più larghi in prossimità del collo che sotto alle braccia, il carico nella regione delle spalle poggia su una superficie più ampia e questo riduce la pressione. (Continua a leggere qui di seguito …)

Consiglio SportXX: come regolare bene lo zaino

Dos & Don'ts
  • Colloca gli oggetti più pesanti al centro dello zaino, in modo da impedire una distribuzione non omogenea del peso.
  • Se lo zaino dispone di tasche laterali, dovresti far attenzione a distribuire uniformemente il peso degli oggetti su entrambi i lati.
  • Regola la lunghezza degli spallacci in basse alle dimensioni del tuo busto, in modo che lo zaino non poggi sui glutei.
  • Non portare lo zaino su una spalla sola!

Al massimo il 15 percento del proprio peso

Se da un lato è necessario servirsi delle varie possibilità di regolazione per far aderire il più possibile lo zaino alla schiena, dall'altro bisogna fare attenzione a non portare con sé un carico troppo pesante.

Uno zaino pieno non dovrebbe superare il 10-15 percento del proprio peso corporeo, una regola da rispettare rigidamente soprattutto quando si parla di bambini: la metà di loro soffre di dolori alla schiena già prima dell'adolescenza, e uno dei motivi principali è proprio il peso eccessivo degli zaini.

L'imbottitura ammortizza gli urti

Un ulteriore dettaglio per migliorare il comfort: scegli uno zaino che sia imbottito sui fianchi, in modo da ridurre l'impatto di eventuali urti e lasciare circolare l'aria anche quando lo zaino è molto aderente alla schiena.

di Prof. Dott. Hannu Luomajoki,

pubblicato il 14.05.2018


Potrebbe interessarti anche: