Chiudi

Vuoi vivere più sano?

L’ABC della medicazione fai da te

Un taglio sul dito? Una ferita sull’alluce? Bastano pochi accorgimenti per intervenire subito nel modo giusto. Trucchi e consigli in materia di cerotti e affini.

Il kit della medicazione fai da te
  • Cerotto adesivo intero: si può tagliare a seconda delle proprie esigenze
  • Benda autoadesiva di fissaggio: sostiene e protegge
  • Compresse di garza sterile 10 x 10 cm, per coprire la medicazione
  • Forbici pulite
  • Cerotto adesivo in rotolo
  • Cotone emostatico a base di alginato
  • Film trasparente adesivo, ad esempio Opsite: protegge la ferita e previene la formazione di vesciche

Prima di applicare il cerotto o la compressa di garza, bisogna pulire bene la ferita; è consigliabile lasciare che sanguini un po’ e poi lavarla accuratamente con acqua potabile. Può essere utile anche applicare un film trasparente adesivo, che oltre a sostituire il cerotto può prevenire la comparsa di vesciche ai piedi.

I morsi: un pericolo sottovalutato

Fai attenzione ai morsi, troppo spesso sottovalutati: in realtà possono facilmente provocare un’infezione. I più frequenti sono quelli provocati da cani o gatti, ma i più pericolosi in assoluto sono i morsi umani, anche se per fortuna il rischio di esservi soggetti è minimo. Dopo essere stati morsicati si dovrebbe andare immediatamente dal medico per accertarsi di essere ancora coperti dalla vaccinazione antitetanica.

E perché non affidarsi anche alla saggezza dei marinai? Se la ferita sanguina molto, un rimedio di comprovata efficacia sono le alghe marine. Oggigiorno sono utilizzate per produrre il «cotone emostatico», composto da fibre di alginato di calcio; anche i paesi che non si affacciano sul mare possono quindi ricorrere alle alghe per trattare le ferite.

Ben equipaggiati per le piccole emergenze

Pubblicato il 09.11.2017


Potrebbe interessarti anche: