Internet Explorer non è più supportato

Per utilizzare al meglio il sito web ti preghiamo di usare un browser web attuale.

Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Vuoi vivere più sano?

Il corretto apparecchio ortodontico per i bambini

In Svizzera, più della metà dei bambini porta un apparecchio ortodontico. Quando il trattamento è efficace e quando invece sarebbe meglio aspettare?

Nonostante una dentatura da latte nel bambino simmetrica come da manuale, ecco che i primi denti permanenti possono spuntare storti. Che fare? Meglio fissare subito un appuntamento dall'ortodontista? «La cosa migliore, innanzitutto, è chiedere il parere del dentista di famiglia», consiglia Marcel Frei, specialista in ortodonzia e comproprietario dello studio dentistico Saxer und Frei di Bad Zurzach (AG).

Perché serve un apparecchio ortodontico

Secondo le stime, più della metà dei bambini e dei ragazzi presenta una posizione anomala dei denti, che dovrebbe essere corretta con un apparecchio ortodontico. Se i denti si sovrappongono, la loro pulizia risulta più difficile e, di conseguenza, aumenta il rischio di carie o parodontite. A causa del malposizionamento dei denti, nei bambini si possono addirittura manifestare dei difetti di pronuncia o una masticazione errata, che senza un adeguato trattamento può causare dolori alla testa o problemi all'articolazione della mandibola.

Come nascono le malposizioni dei denti

Le cause di una dentatura irregolare sono diverse: a volte è colpa del succhietto, se è stato usato per più di 3 anni, oppure della suzione del pollice, che rovina la posizione dei denti dopo il cambio degli incisivi. Una malformazione della mandibola può anche essere ereditaria. Inoltre, se i denti da latte devono essere estratti precocemente a causa di una carie, possono facilmente verificarsi delle asimmetrie come conseguenza.

(Continua a leggere qui di seguito…)

Scopri di più sull'igiene orale

Dossier sul tema

Correzione con apparecchi rimovibili o fissi

Nel caso sussista la necessità di una correzione, il trattamento inizia solitamente attorno ai 9-10 anni con un apparecchio rimovibile. I bracket fissi, con le placchette incollate al dente, vengono presi in considerazione solo quando la sostituzione dei denti da latte si è conclusa. L'aspetto determinante in tal senso è il tipo di malformazione.

Morso incrociato: meglio un intervento precoce

Se la mascella superiore è troppo piccola e il morso risulta incrociato, allora è preferibile agire con un trattamento precoce. Infatti, in questo caso, più il bambino è piccolo e migliore sarà il risultato dell'allargamento necessario. Il trattamento dura in media dai 2 ai 3 anni, ma può anche essere più rapido o più lento in base ai casi. Dipende dallo sviluppo del bambino, ma anche dalla sua motivazione.

«Per questo è importante coinvolgere il bambino. Solo se anche lui partecipa e capisce la situazione, allora il trattamento avrà successo», sostiene Frei. Se sono i genitori a insistere per l'apparecchio, la maggior parte delle volte si ottiene un risultato insoddisfacente. «Piuttosto è meglio aspettare fino a quando il bambino sarà cresciuto e la malformazione lo disturberà.» In pratica, non è mai troppo tardi.

Apparecchi e normalità

Al giorno d'oggi non si viene più presi in giro per un apparecchio ortodontico, osserva lo specialista.  «Portare un apparecchio ormai è una cosa comune.» In base alla sua esperienza, sono piuttosto i genitori ad avere una cattiva influenza, con frasi del tipo: «Anche a me è toccato questo strumento di tortura.»

di Kristina Reiss,

pubblicato in data 03.02.2021, modificato in data 04.02.2021

Continua a leggere


Potrebbe interessarti anche:

Più di 1500 prodotti Bio da Migros Online

Scopri adesso
icon-512x512.png