Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Cinque belle gite in bicicletta per tutti i gusti

Con un’andatura tranquilla o sostenuta, in piano o su terreni scoscesi: abbiamo raccolto cinque percorsi in bicicletta che accontenteranno proprio tutti.

Per l’inizio stagione

Percorso di rodaggio da Buriet a Bregenz

velotur-bregenz.jpg
velotur-bregenz.jpg

Per chi è indicato: il percorso è interamente in piano, per cui è ottimo per inaugurare la stagione delle gite in bici in primavera.

Tappe principali: la prima parte del tragitto si snoda lungo il vecchio Reno fino a Rheineck. Qui si attraversa il vecchio letto del fiume su un ponte di legno (percorribile solo a piedi o in bicicletta) e ci trova direttamente in Austria, senza alcun tipo di formalità doganale. Il percorso segue poi l’argine del Gaissauerriet fino a Rohrspitz, dove incontriamo già due ristoranti adagiati sul lago in una posizione stupenda. Quindi si costeggia l’insenatura del Fussach per raggiungere il nuovo Reno dopo Hard, dove troveremo nuovamente diverse occasioni per una sosta.

Passata Hard si raggiunge il momento clou dell’escursione, ossia il ponte aperto lo scorso anno solo per pedoni e ciclisti, che attraversa il Bregenzer Ach e ora collega Hard e Bregenz senza dover ripiegare sulla strada extraurbana. Poco oltre, dopo circa 20 chilometri di pedalata, si arriva alla meta di Bregenz, dove vale la pena fermarsi per visitare la cittadina. Per tornare a Buriet si può scegliere tra il percorso inverso o tra diverse varianti.

Durata e caratteristiche: il tragitto di andata e ritorno (soste escluse) è di circa 3 ore. Il terreno è interamente pianeggiante.

Per famiglie

Escursione nella valle dell’Hasli da Brienz a Meiringen

velotur-brienz.jpg
velotur-brienz.jpg

Per chi è indicato: per principianti o famiglie con bambini piccoli

Tappe principali: i momenti più belli dell’escursione sono il passaggio sotto il Ballenberger Flue, il lago di Funtenen e la vista sulle cascate di Reichenbach. Chi desidera proseguire oltre Meiringen può visitare l’imponente gola dell’Aare verso Innertkirchen.

Durata e caratteristiche: il percorso da Brienz a Meiringen è lungo poco meno di 15 chilometri e si snoda quasi interamente su pista ciclabile. Il terreno è pianeggiante, senza dislivelli.

Veloland: da Brienz a Meiringen

Per sportivi/ciclisti allenati

Il percorso dei pellegrini da Meilen a Kreuzlingen

velotour-sternenberg.jpg

Per chi è indicato: per ciclisti allenati alla resistenza che apprezzano le escursioni più avventurose.

Tappe principali: il nome di «Pilger-Route» («rotta dei pellegrini», appunto) non è casuale: questo percorso, con l’abbazia benedettina di Fischingen e gole e alture come Sternenberg, è in assoluto uno dei più vari per una gita in giornata. L’arrivo sul lago di Costanza a Kreuzlingen vale da solo tutta la fatica. Il lungo percorso con alcuni saliscendi non è però indicato per chi si appresta alle prime escursioni o per i bambini piccoli.

Durata e caratteristiche: il percorso totale è di 90 km, di cui circa 5 su strada sterrata da percorrere in mountain bike o bici ibride stabili. Anche gli oltre 1100 metri di dislivello pongono qualche difficoltà ai meno allenati. Subito dopo la partenza a Meilen il percorso inizia a salire. Idem dopo il lago di Pfäffikon e verso la fine del tragitto, tra Lommis e Bussnang. La difficoltà principale, però, è data dall’altura presso Sternenberg, nella regione dell’Hörnli.

Veloland: da Meilen a Kreuzlingen

Per gli amanti delle e-bike

La Herzroute (itinerario del cuore) da Romont a Laupen

velotur-murten.jpg
velotur-murten.jpg

Per chi è indicato: per chi ama le escursioni su bici elettriche, o per sportivi e ciclisti allenati che hanno sviluppato una certa resistenza

Tappe principali: il percorso costeggia quattro perle medievali (Romont, Avenches, Murten e Laupen) separate da paesaggi incontaminati. Poco dopo Romont il percorso sale verso est con un dislivello di buoni 100 metri. Dal punto più alto del percorso si apre una vista spettacolare sulle Alpi. Dieci chilometri prima della tappa finale dell’escursione si arriva al misterioso lago di Schiffenen, che si adagia placido dietro un fitto boschetto come un fiordo norvegese tra pareti rocciose.

Durata e caratteristiche: l’intero tragitto è composto da 63 chilometri, 9,5 dei quali sono sentieri naturalistici. I metri di dislivello totali da affrontare sono 650. Il tempo di percorrenza previsto con una bicicletta elettrica è di 5-6 ore.

Veloland: da Romont a Laupen

Per principianti/inesperti

Il percorso Vallemaggia da Locarno a Cavergno

velotur-ponte-brolla-maggiatal.jpg
velotur-ponte-brolla-maggiatal.jpg

Per chi è indicato: famiglie e principianti, anche senza allenamento, ma con esperienza su strada.

Tappe principali: se non si parte troppo presto al mattino, vale la pena già in primavera di fare una gita alla scoperta della Vallemaggia, che molti conoscono solo per i bagni estivi sotto Ponte Brolla. Quando la temperatura comincia ad alzarsi, il Percorso Vallemaggia è un’alternativa ideale ai laghi e alle cittadine del Ticino meridionale per una gita in bicicletta. Tra Locarno e Cevio si incontrano bellissime chiese, resti di fortezze e punti incantevoli per una sosta lungo l’ampio fiume Maggia.

Durata e caratteristiche: se si esclude il breve tratto leggermente impegnativo, in termini di traffico, nei pressi di Ponte Brolla, la gita nella Vallemaggia è consigliata anche per principianti e famiglie. Fino alla seconda località più importante dopo Maggia, Cevio, da Locarno si procede per circa 30 chilometri in salita, ma con un dislivello inferiore a 300 metri.

Chi ha più energie, ha tre possibilità prima del ritorno in bicicletta o in autobus: avventurarsi passando per Cavergno nella Val Bavona, al tempo stesso selvaggia e pittoresca, o proseguire dopo Cavergno nel restringimento superiore della Vallemaggia fino a raggiungere la bella Prato-Sornico o addirittura oltre. Chi preferisce inerpicarsi per sentieri più ripidi, potrà proseguire a ovest di Cevio verso Bosco Gurin. Dopo 250-300 metri di dislivello la fatica sarà ricompensata da una piacevole trattoria locale situata in una bella posizione. E attenzione, perché la successiva si trova dopo altrettanti metri di dislivello.

Veloland: percorso Valle Maggia

Pubblicato il 25.07.2017


Potrebbe interessarti anche: