Chiudi

Vuoi vivere più sano?

Sport: mezz’ora al giorno contro la mortalità precoce

L’infarto, l’ictus o l’insufficienza cardiaca potrebbero essere evitati in un caso su dieci facendo molta attività fisica.

In che modo è possibile fare una buona azione verso l’ambiente, ridurre l’inquinamento dell’aria, prevenire l’indebitamento e al tempo stesso risparmiare sui costi di trasporto? La risposta è semplice: bastano 30 minuti di movimento per cinque giorni alla settimana, ad esempio mentre si va a lavoro, in casa oppure facendo sport. E sono «solo» gli effetti secondari attività fisica.

La malattia può causare la povertà

Ma soprattutto, 30 minuti di movimento per cinque giorni alla settimana permetterebbero di evitare un decesso precoce su dodici e uno su 20 casi di malattie cardiovascolari. Questi i risultati di uno studio condotto su oltre 130°000 partecipanti in 17 paesi. Hanno partecipato allo studio nazioni con un elevato standard di vita come la Svezia e il Canada, stati con salari medi come la Polonia e il Sudafrica, ma anche paesi poveri come il Bangladesh. Proprio in questi ultimi le malattie causano spesso la povertà e un sovraindebitamento.

Non perderti più nulla di iMpuls: abbonati alla nostra newsletter.

Più movimento, maggiori benefici

In base allo studio, se la popolazione fosse fisicamente molto attiva (più di 750 minuti di movimento a settimana), statisticamente sarebbe possibile evitare persino uno su otto decessi precoci e una su dieci malattie cardiovascolari. All’inizio della ricerca, i partecipanti hanno annotato per una settimana durata e intensità del movimento fatto ogni giorno. I partecipanti sono stati sotto osservazione per una media di circa sette anni; almeno una volta ogni tre anni è stato condotto un sondaggio di valutazione.

Fonte: «The Lancet»

di Dott. med. Martina Frei,

pubblicato il 15.06.2018


Potrebbe interessarti anche: